EventiPrima pagina

San Severo: “LASCIAMI VIVERE NEI COLORI DELLA VITA” alla biblioteca comunale Minuziano il 4 dicembre

Il 4 Dicembre prossimo, la Biblioteca Comunale “A. Minuziano” di San Severo ospiterà, alle ore 18,00, l’evento “LASCIAMI VIVERE NEI COLORI DELLA VITA”.

Protagonista dell’evento Annalisa GRAZIANO che presenterà il suo libro: “SOLO MIA. STORIE VERE DI DONNE” (ed. La Meridiana).
Con l’autrice dialogherà il giornalista de l’Attacco Beniamino PASCALE.
Interverranno inoltre, il Vicepresidente dell’Associazione “Ultimi” di don Aniello MANGANIELLO ed il Referente della stessa Associazione, Consiglia SPONSANO.

Durante la serata ci sarà infine, un intervento musicale, a cura di Celestino e Ciro RUBINO, che presenteranno il loro brano inedito “NON ACCADA PIÙ”, dedicato a Roberta PERILLO.

Si discuterà quindi di una Tematica molto importante Mercoledì 4 Dicembre, il FEMMINICIDIO, di cui purtroppo si sente ancora parlare diffusamente.

Consiglia SPONSANO, Referente dell’Associazione “Ultimi”, ed anche avvocato che difende e rappresenta, insieme al collega Guido DE ROSSI, la famiglia di Roberta PERILLO, la ragazza uccisa lo scorso 11 Luglio a San Severo dal suo ex fidanzato, reo confesso, Francesco D’ANGELO, puntualizza: “Sarà una serata molto interessante, innanzitutto per ‘riflettere’ tutti insieme e perché ci sarà la presentazione del libro di Annalisa GRAZIANO “Solo Mia”. Si tratta di un opera che narra di storie vere di donne vittime di violenza. Storie di dolore, ma anche di SVOLTE e di RINASCITA, dove trionfa l’importanza dei legami, del riconnettersi alla società e alle relazioni, nonostante i traumi vissuti. Bisogna infatti sempre cercare di COMBATTERE LA VIOLENZA E DI RIALZARSI. Ci sarà inoltre l’intervento del dott. Pietro Paolo MASCIONE, il quale non solo è Vice Presidente Nazionale dell’Associazione “Ultimi” del prete anticamorra don Aniello MANGANIELLO, ma è anche figlio, in seconde nozze, del Carabiniere al quale nel 1975 venne seviziata e brutalmente uccisa la moglie, Luisa FANTASIA, alla presenza della figlioletta di soli 18 mesi, nel suo appartamento a Milano. La vicenda fu secretata per l’indagini dell’epoca e pure per volontà della famiglia. Vorrei sottolineare che Luisa FANTASIA è tra le prime donne di Capitanata vittime di una vendetta trasversale. Dopo tanti anni la famiglia ha deciso di raccontare questa storia così drammatica di cui pochi ricordano, proprio per permettere a tale donna, vittima ingiusta, di rivivere attraverso il suo ricordo…e quindi di commemorarla come meritano sia lei che la stessa Roberta e tante, tante altre ancora, con quei numeri che ci si augura non crescano più”.

Alla serata, organizzata in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura, parteciperanno le Autorità Istituzionali, quali il Sindaco di San Severo, Francesco MIGLIO; l’Assessore alla Cultura, Celeste IACOVINO; l’Assessore ai Servizi Sociali, Simona VENDITTI; il Consigliere Comunale Francesco SDERLENGA; l’Ambasciatrice della Gentilezza, Arcangela DE VIVO e la Direttrice della Biblioteca Comunale, Concetta GRIMALDI.

Elisabetta Ciavarella

Altri articoli

Back to top button