ComunicatiPrima pagina

SAN SEVERO: Lavori pubblici, facciamo il punto. Intervista all’Assessore Montorio

Di Dante Scarlato

Con la fine dell’emergenza pandemica ormai alle porte e la ripresa delle attività economiche nella loro interezza, ritornano in auge i problemi legati alle infrastrutture cittadine e agli interventi sulle opere pubbliche di San Severo.

Oggi, dunque, mi sono fatto portavoce di alcune perplessità che la cittadinanza ci pone non di rado e ho deciso di parlarne con l’Assessore Ing. Luigi Montorio (Pianificazione strategica e infrastrutturale e Realizzazione nuove opere pubbliche), riportando alla luce il programma di riqualificazione infrastrutturale contenuto nel manifesto elettorale del 2019, unitamente a questioni sorte nel corso dell’ultimo anno, come la chiusura sine die di Piazza Allegato per lavori straordinari.

“Stiamo uscendo da un periodo particolare – aggiunge l’Assessore Montorio – in cui abbiamo fatto fatica a dialogare anche tra i vari enti della P. A., per non parlare dei problemi relativi alla sicurezza sul lavoro nei cantieri.

Tra i progetti che ci siamo proposti durante la scorsa campagna elettorale, la cui mole è abbastanza imponente, abbiamo la rigenerazione (ancora in cantiere) di alcuni quartieri, come il rione San Bernardino, nonché di numerosi plessi scolastici.

Sui lavori relativi ai plessi scolastici, come quelli di Via Ergizio e via Don Minzoni, posso assicurare che i lavori saranno portati a termine entro l’inizio del prossimo anno scolastico.

Per quel che riguarda Piazza Allegato, a cui la città tutta è affezionata, c’è da dire che il progetto non rientrava nel nostro programma elettorale, siamo dovuti intervenire successivamente su un lavoro della precedente amministrazione e stabilire un intervento di rigenerazione dovuto all’uso che se ne è fatto in questi anni. La scadenza per la consegna della Piazza, vista la delicatezza dei lavori, è fissata per il prossimo dicembre.

È in corsa anche il progetto di rifacimento della fogna bianca, che da tempo avevamo messo in programma.

Su tutti questi aspetti chiediamo la vostra collaborazione e (in alcuni casi) la vostra pazienza: abbiamo una squadra di tecnici preparati che lavora quotidianamente per riuscire a portare a termine queste opere, ovviamente tutti noi siamo pronti ad ascoltare i  bisogni e le perplessità da parte di chiunque, ma vi chiediamo altresì di aspettare la fine dei lavori dei cantieri e la consegna degli stessi alla cittadinanza per esprimere delle opinioni consolidate.”

Altri articoli

Back to top button