CronacaIn evidenza

SAN SEVERO: l’odissea di un bambino con il braccio rotto! Risulta positivo in pronto soccorso, costretto a curarsi a Foggia dopo un tampone negativo.

Ha avuto particolare risonanza la vicenda che la scorsa notte avrebbe interessato un residente a San Severo il sig. Salvatore De Iure, corso in ospedale per soccorrere il figlio di 4 anni per un braccio rotto: una volta arrivato al pronto soccorso dell’ospedale “Teresa Masselli Mascia” di San Severo, attorno alle 23, – ha raccontato il ragazzo anche sulla propria pagina Fb – il bambino sarebbe risultato positivo al covid-19 dopo un tampone molecolare rapido.
Ricevuto l’esito del tampone, intorno a mezzanotte, la famiglia sarebbe stata invitata ad uscire dal pronto soccorso per questioni di sicurezza, restando esposta al freddo della notte.
Verso l’1,30 di notte – dopo essersi recati al pronto soccorso del Policlinico Riuniti di Foggia – la svolta: il bambino sarebbe risultato negativo al tampone rapido effettuato nel nosocomio foggiano.
Si desume che il bambino sia stato, dunque, visitato ed abbia ricevuto le prime cure presso il pronto soccorso di Foggia.

Altri articoli

Back to top button