ComunicatiIn evidenza

SAN SEVERO: «Meno tasse e più agevolazioni per i commercianti del centro storico»

Di Dante Scarlato e Maria Rosaria d’Errico

La notizia è di qualche giorno fa: durante l’assise consiliare riunita il 22 e 23 settembre scorso è stato approvato il “Regolamento per la concessione di benefici a nuove attività economiche che si insediano nel centro storico del comune di San Severo”, proposto dal consigliere Maurizio Spina – primo firmatario e Presidente della V Commissione Consiliare competente su Personale, Servizi Municipali, Trasporti e Commercio – tale regolamento prevede l’ esenzione totale delle tasse fino a 5.000,00 euro per i primi 3 anni, al 50% per 4 e 5 anno, canoni di affitti calmierati a euro 4,00 a metro quadro e per i proprietari di casa che aderiscono a questi contratti sconto IMU e TASI del 75% dell’ abbattimento per il primo anno, poi a scalare il 50% per secondo e il 25% per il terzo anno.

Un regolamento che mira ad un rilancio del nostro preziosissimo patrimonio immobiliare e del lavoro dei commercianti: è sotto gli occhi di tutti la situazione di abbandono del nostro centro storico, aggravatasi negli ultimi vent’anni da quando i cosiddetti negozietti di quartiere hanno cominciato a subire la concorrenza sleale dei centri commerciali e delle vendite online. «Una lotta impari, bisognava intervenire già da tempo e con urgenza attraverso iniziative di rilancio, partendo dalla tassazione locale per sostenere chi vuole investire e ri-aprire» – ha aggiunto Spina.

La svolta quale potrebbe essere?

«È un intervento importante, dobbiamo restituire alla cittadinanza e non soltanto chiedere, le nostre misure prevedono abbattimento la tassazione dei commercianti anche fino al 75%. In dodici anni da quando sono consigliere non è stato mai approvato un regolamento simile.

È un segno che l’Amministrazione vuole dare alla Città per incentivare ad investire e impedire che i giovani vadano via; si tratta di un progetto pilota, senz’altro migliorabile volto a ridare vita alla Cittàe che rientra nel più ampio progetto di rigenerazione urbana e di mobilità sostenibile per cui sono stati stanziati già 2 milioni di euro.

San Severo era e deve tornare ad essere il centro del commercio dell’Alto Tavoliere, creando così un ambiente sicuro e positivo.»

Altri articoli

Back to top button