Comunicati

San Severo…..mentre una città muore!

Sembrerò ripetitivo ma da vari lustri tento di sensibilizzare il Popolo sanseverese delle Partite IVA e soprattutto i piccoli imprenditori, sui mali che affliggono le nostre categorie. E da vari lustri registro solo sterili lagnanze e scarsa disponibilità alla lotta per la sopravvivenza. Di chi la colpa della moria del piccolo commercio al quale dedico queste note? In primis la colpa è dei piccoli commercianti stessi che, malgrado i segnali negativi fossero visibili da tempo, non si sono accorti della deriva del comparto commerciale locale e non solo. Tuttavia hanno concorso al disastro che San Severo sta impietosamente vivendo altri fattori. Cominciamo dalle Amministrazioni che hanno avallato l’apertura dei troppi Centri Commerciali in una cittadina di cinquantamila abitanti; necessitava limitarne le aperture, studiarne i possibili effetti collaterali, calcolarne il tornaconto locale. Il risultato è sotto l’occhio di tutti. Sindacati di categoria, politici della vecchia guardia e dell’ultima ora, propongono soluzioni che sfiorano appena le problematiche della categoria “Commercio”. La presunzione di voler proporre soluzioni senza l’opinione degli addetti ai lavori, porta ineluttabilmente fuori pista. La liberalizzazione selvaggia delle licenze prima e la Globalizzazione dovevano, secondo i soliti Soloni, produrre ricchezza. In effetti la ricchezza è stata prodotta ma per ricchi e facoltosi faccendieri dell’Alta Finanza che impongono i prezzi e soprattutto qualità scadenti, costringendo gli “schiavi” di ultima generazione a turni e ritmi massacranti, consolati da stipendiucci il più delle volte da terzo mondo. E poi ci sono i cittadini che spendono il loro denaro altrove, ignari del danno economico che arrecano alla propria città, per poi lagnarsi del vagabondare della propria prole costretta ed emigrare in luoghi lontani. Ovviamente Internet e tutto ciò che ne gira intorno  ingigantiscono la sofferenza dei piccoli operatori del commercio con il silenzio assenso di tutti. Cosa si può fare per invertire un processo che ha portato San Severo sull’ Orlo dell’Orizzonte degli Eventi? Qualcosa si può fare ancora. Più volte io ed altri abbiamo presentato un piano per tentare l’inversione ad “u” senza però ottenere alcuna considerazione. Il Popolo delle Partite IVA, l’Amministrazione, le Opposizioni, gli Amministrativi e i Cittadini, devono necessariamente, estrema ratio, sedersi ad un tavolo fino a trovare la sintesi per, voglio ripetermi, “tentare” di riprendere in mano una cittadina destinata nei prossimi anni ad essere abitata solo da fantasmi.

Pietro Albanese
Componente del direttivo Alleanza Popolare

Altri articoli

Back to top button