ComunicatiPrima pagina

San Severo: Petrarca- Padre Pio vincitori alla Staffetta Bimed 2021/2022.

Come da vecchia tradizione, negli ultimi tre anni, la nostra scuola ha continuato anche nel periodo di pandemia a partecipare con interesse e successo al progetto Bimed elaborando i capitoli assegnati e ottenendo congratulazioni dagli scrittori e dagli organizzatori dello staff per l’impegno e la bravura dimostrati dai nostri alunni, nonostante si siano visti privati della possibilità di partecipare a fine anno scolastico all’uscita turistica della Staffetta Bimed. Finalmente quest’anno una delegazione scolastica dell’Istituto Secondario di I grado Petrarca – Padre Pio, presieduto dal Dirigente Scolastico dott.ssa Carmen Fulvia dell’Oglio, ha potuto partecipare, con successo, al turismo scolastico Bimed dal 26 al 28 maggio presso le Isole Tremiti, ottenendo il primo posto nella premiazione finale. Gli alunni dei gruppi classe 1A- 2A- 3F -1G-1H-2H-3H, guidati dalle loro docenti di Lettere prof.ssa Anna Leone, Marialucia Russi, Stefania Sborea e Sandra Scocco, nel corso dell’anno hanno partecipato al progetto di Scrittura Creativa con la stesura del capitolo a loro assegnato. I 65 alunni, formanti la squadra da loro denominata “Gli Audaci”, accompagnati nell’itinerario formativo del Festival del Racconto Ambientale – Bimed dalle referenti del progetto Bimed, prof.sse Leone Anna e Russi Marialucia, e dai proff. Di Fazio Ciro, Liguori Loredana e Sciscioli Antonio, hanno sfidato, con grande entusiasmo e sana competizione, gli alunni delle altre delegazioni scolastiche presenti in prove musicali, teatrali, di abilità sportive e di cultura generale e hanno avuto modo di frequentare, a gruppi, vari laboratori ludico-didattici guidati da alcuni scrittori
degli incipit Staffetta creativa 2021/2022, come il maestro Maurizio Spaccazocchi. Da questa esperienza i nostri ragazzi non solo sono usciti vincitori, ma hanno potuto condividere, attraverso il piacere ludico dell’intrattenimento, temi sociali attuali riflettendo, soprattutto in questo momento, sul valore negativo della guerra e hanno potuto riappropriarsi di spazi di vita e di giochi all’aperto che la pandemia aveva loro tolto. Anche i docenti si sono messi in gioco, vivendo tutti insieme un’atmosfera di gioia nelle varie forme di intrattenimento finalizzate sia a educare che a divertire.

prof.ssa Maria Lucia Russi

Altri articoli

Back to top button