ComunicatiIn evidenza

San Severo: RIPARTENZA LOCALE POST-ESTIVA: OCCHIO ALLE PRIME NECESSITA’!

L’Editoriale di DESIO CRISTALLI

I più recenti episodi di cronaca nera che hanno riportato una forte preoccupazione nell’opinione pubblica di casa nostra rimangono la prima emergenza post-estiva. L’Amministrazione Comunale riallacci di volata i contatti per ottenere in Capitanata un Comitato Nazionale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduto dal Ministro LUCIANA LAMORGESE ma anche altri poliziotti e carabinieri per instaurare un efficace metodo di intelligence che funga da autentica prevenzione per la realtà sanseverese, per scoprire cioè attività criminali in genere da inaridire sul nascere. Parliamo di azioni forti di difesa della comunità da attentati, sparatorie con pericoli per i cittadini ((soprattutto minori)) che non hanno nulla a che vedere col mondo delinquenziale, spaccio di droga, estorsioni e ruberie d’ogni genere in città e nelle campagne circostanti. Andrebbero poi pure intensificati il più possibile gli incontri nelle Scuole Medie e Superiori sui temi dell’ordine e della sicurezza pubblica, al fine di fornire ai nostri ragazzi e giovani i rudimenti essenziali di una lezione di vita che può segnare in positivo il loro futuro. E non sarebbe male che anche i club di servizio e le associazioni socio-sportivo-culturali organizzassero spesso incontri pubblici sugli stessi temi con la partecipazione di autorevoli esperti. L’altra emergenza vera e palpabile secondo l’opinione pubblica sanseverese è quella dell’igiene urbana, che ha comunque appena colmato alcune vistosissime lacune ((questi in materia i temi di stretta attualità: il rispetto di TUTTI i capitolati d’appalto, l’aumento della percentuale di raccolta differenziata, una lotta ancora più spietata all’abbandono abusivo delle buste di rifiuti solidi urbani, la ripartenza lodevolmente acquisita del centro raccolta di Via Tardio per la consegna quotidiana di rifiuti ingombranti e rifiuti elettrici ed elettronici, i finalmente ripristinati numeri telefonici di settore al servizio costante dei cittadini, magari una imponente campagna di volantini e manifesti in città per la conoscenza totale delle regole e per rendere di dominio pubblico tutte le iniziative di controllo con relative sanzioni pecuniarie comunali)). Sono queste le più vistose necessità dell’attuale vita cittadina. Non sarebbe male, inoltre, che ogni amministratore comunale di maggioranza e di opposizione facesse costantemente la sua parte per queste condivise necessità con interrogazioni e mozioni, secondo necessità, nel supremo interesse della comunità sanseverese. Ricordino tutti gli Amministratori in carica (e gli aspiranti futuri…) che su queste cose la gente non transige e poi promuove o boccia al momento del voto!

Altri articoli

Back to top button