ComunicatiIn evidenza

San Severo: Settimana Erasmus all’Istituto Petrarca – P.Pio Tutti i benefici dell’alimentazione e dello sport

Nella nostra scuola “Petrarca – P.Pio” siamo convinti sostenitori, da anni, della valenza formativa dei progetti Erasmus. Si è appena conclusa la seconda mobilità dell’ Erasmus+ KA229 Healthy Mind Healthy Learner HMHL che ci ha visti paese ospitante e organizzatore di una settimana (12 al 18 dicembre 2021) di eventi insieme ad altre tre delegazioni straniere: Catalani, Francesi (Ile de la Reunion) e Lituani.
Con l’emergenza Coronavirus si sono fermate le mobilità Erasmus, ma non l’intenso lavoro online di programmazione e confronto che rende possibili tali esperienze anche grazie alla rivoluzione digitale e a piattaforme interattive come eTwinning che consentono una assidua comunicazione e cooperazione tra i paesi partner.
Il progetto è frutto del lavoro di una Commissione di insegnanti prof.sse Adriana Solimando, Susanna Cirillo, Rosalba Pascali, Maria Centuori e Antonella Del Franco coordinate dal prof. Pino Vetritti e supportate dalle due referenti Erasmus prof.sse Annalisa Curatolo e Mariachiara Giarnetti. Doveroso sottolineare il contributo della Dirigente Scolastica prof.ssa Carmen Dell’Oglio e della DSGA dott.ssa Eliana Mundi che da sempre credono e promuovono tali progetti e iniziative di apertura della nostra scuola verso una dimensione Europea, internazionale e multiculturale per lo scambio e la condivisione di buone pratiche didattiche.
Un gruppo di 23 alunni frequentanti la 3 media ha lavorato con grande entusiasmo al progetto e alcuni di loro hanno anche ospitato gli studenti stranieri. Le nostre splendide famiglie hanno aperto le loro case e il loro cuore ai partner europei consentendo così la realizzazione delle varie attività del progetto.
I lavori si sono aperti con le consuete presentazioni preparate dai vari paesi partecipanti inerenti il ruolo dello sport in una crescita sana ed equilibrata, l’importanza dell’apporto di acqua nella dieta giornaliera per passare ad un questionario sulle corrette abitudini alimentari. Altro argomento affrontato, in prossimità del Natale le tradizioni tipiche legate a questa festività, somiglianze e differenze nelle varie culture. Le nostre famiglie hanno organizzato un laboratorio per mostrare agli studenti e agli ospiti stranieri la preparazione di dolci tipici natalizi e dei più comuni formati di pasta.

La finalità di HMHL è il benessere psico-fisico dei nostri alunni cui concorrono le discipline sportive, la corretta alimentazione ed un sano stile di vita. Tante le attività sportive proposte nella settimana: il nuoto, l’acquagym, il trekking, il pattinaggio sul ghiaccio, il calcetto e i balli tipici. Il gruppo quasi al completo ha affrontato il sentiero “Fajarama” un anello di trekking che ha come punto di partenza il sagrato del santuario San Matteo, occasione unica per sottolineare l’importanza di questa stupenda attività fisica di gruppo, immersi in una natura magica.
L’attività fisica è stata protagonista assoluta di questa settimana, le attività icebreaker basate su giochi di movimento hanno unito da subito i vari partecipanti creando un clima di complicità e allegria. Sempre attraverso il gioco si sono spiegati i vari nutrienti e le loro corrette proporzioni.
Il programma prevedeva anche la scoperta delle eccellenze e delle bellezze del nostro territorio, partendo dal giro turistico della città di San Severo fatto con delle guide d’eccezione, gli studenti dell’Istituto Tecnico Economico “Fraccacreta” che in costumi d’epoca e in lingua inglese con precisione e competenza hanno illustrato la nostra storia e le bellezze artistiche e ci hanno guidati durante la visita al MAT (Museo dell’Alto Tavoliere). Siamo stati calorosamente accolti dallo staff delle cantine D’Araprì per ascoltare la storia di questa azienda locale nata dall’amicizia dei tre soci e che è riuscita ad affermarsi a livello nazionale e non solo nella produzione di vino spumante con il metodo classico.
Un’altra azienda locale ci ha aperto le sue porte: l’Oleificio Sciroppo. I nostri partener europei hanno assistito alle varie fasi di produzione dell’olio extra vergine d’oliva e hanno scoperto le virtù benefiche del nostro oro giallo/verde alla base della dieta mediterranea. Per restare in tema, in un pomeriggio di normale lavoro, i proprietari di “Pasta e salute” ci hanno fatto accedere al loro laboratorio, mostrandoci i vari formati di pasta e la produzione dei tortellini. Felicissimi, i nostri amici stranieri hanno immortalato ogni momento e ogni angolo del negozio.
Di dieta sana e di corretti modelli nutrizionali si è parlato in una sessione di lavoro con un esperto della alimentazione e nutrizione umana Dott. Emanuele Vegliato che dopo la sua esposizione sull’argomento ha dialogato con i ragazzi affrontando alcuni aspetti psicologici legati ai disturbi alimentari.

Il programma fitto e vario di questa settimana ha previsto la visita guidata del nostro capoluogo di regione Bari, con il suo centro storico e le sue tradizioni culinarie. Altra visita importante da menzionare il Santuario di San Michele Arcangelo e Monte Sant’Angelo con una guida d’eccezione, che attraverso attività di drammatizzazione e giochi di ruolo, ha spiegato la storia di questo territorio.
La mobilità si è conclusa con un Farewell party organizzato interamente dalle famiglie degli alunni, risorsa preziosa della scuola, che in occasione della consegna degli attestati di partecipazione, hanno preparato specialità culinarie da far degustare ai nostri cari ospiti, con sottofondo musicale e balli tipici.
Stare insieme a ragazzi di altri paesi non solo permette di conoscere nuove culture, ma permette anche di instaurare rapporti basati sulla voglia di conoscersi senza pregiudizi, di avere amici sparsi per il pianeta, di diventare dei veri cittadini europei, cittadini del mondo. Si registra sempre al termine della settimana un miglioramento sensibile della capacità di esprimersi in lingua inglese, i nostri alunni parlavano in inglese anche tra di loro!
Con la speranza che la tradizione Erasmus, già ben radicata nel nostro Istituto, continui negli anni a venire e che i nostri allievi superino i maestri cioè che le generazioni future siano sempre più aperte verso l’altro, multiculturali, tolleranti e rispettose delle diversità e che rispettino il Pianeta più delle generazioni che le hanno precedute.
La Commissione HMHL

Altri articoli

Back to top button