ComunicatiIn evidenza

San Severo: Terminata la pandemia, bulli e delinquenti padroni della Città

Venerdì 15 maggio, ore 20.30, corso Garibaldi, un gruppo di moto da cross a velocità sostenuta, a gruppi e su una sola ruota, sfidano i tantissimi che gremivano i marciapiedi, con grande e grave pericolo per gli astanti.  Stesso spettacolo, ad opera di altri gruppi, si ripete sull’affollata via Tiberio Solis sino a piazza Incoronazione. Tutto ciò appena un giorno dopo la rissa raccontata dalla Gazzetta. La popolazione è molto preoccupata. Forse è il caso che le Forze dell’Ordine avviino un contrasto deciso e immediato, almeno con lo stesso zelo manifestato per controllare guanti, mascherine, le persone nelle chiese e altre cose del genere com’è successo in tutta Italia in questo periodo di pandemia. La cittadinanza chiede che venga assicurata almeno una soglia minima di legalità e di sicurezza sociale. Vanno messe sotto costante sorveglianza alcune zone: 1) il rettangolo via Tiberio Solis, c.so Garbaldi, via Teresa Masselli e via Zannotti; con tutto il reticolato di stradine. 2) il centro storico. 3) Via Fortore e strade attorno al Parco.

Pare che vi sia il desiderio, da parte di molti esagitati, di dare sfogo a tutto quanto si è dovuto reprimere durante le restrizioni di questi mesi, anche con azioni dimostrative. E questo non va bene. L’incolumità pubblica va tutelata, presidiando la Città dopo le 20.00, intervenendo fortemente per stroncare sul nascere questa baldanza di questi piccoli gruppi di bulli e di delinquenti.

                                                                              LA REDAZIONE

Altri articoli

Back to top button