ComunicatiIn evidenza

San Severo: troppa gente in giro mentre i negozi sono chiusi

COVID 19: DOBBIAMO STARE A CASA, LE VARIANTI FANNO IMPENNARE I CONTAGI

I contagi del Covid 19 in Puglia continuano a salire in maniera vertiginosa toccando una cifra mai registrata dall’inizio della pandemia, ossia ben oltre i duemila casi. Purtroppo la curva epidemiologica si sta sempre più impennando e se non rispettiamo tutti le regole, ossia il distanziamento, la mascherina ben posizionata sul viso (e non sotto il mento) da questa situazione non ne usciremo più. Ancor più grave è il comportamento scorretto delle persone, le quali in barba alle restrizioni e alle raccomandazioni continuano ad andare in giro come se stessimo in una situazione di normalità. In questo modo diamo man forte al virus propagarsi ancor più velocemente, nonostante la campagna vaccinale. Se non ci vacciniamo tutti non si raggiungerà quell’immunità di gregge che ci permetterà di uscire definitivamente dalla pandemia e tornare veramente alla normalità.

Per le strade di San Severo c’è, purtroppo, molta gente in giro, soprattutto ragazzi che fanno assembramento perché credono di essere in una situazione di assoluta normalità, mentre gli esercizi commerciali sono chiusi, a causa delle pesanti restrizioni imposte dalle direttive emanate dal Governo e dalla Regione Puglia. Se non cala la curva epidemiologica i negozi continueranno ad avere le saracinesche abbassate, così come bar, ristoranti, parrucchieri che stanno da, ormai troppo tempo attraversando un momento drammatico poiché non ci sono guadagni. L’economia sanseverese non può permettersi un ulteriore tracollo, in quanto i comportamenti scorretti la stanno letteralmente uccidendo. Molte famiglie sono in serie difficoltà a causa dell’economia ferma! Per di più la nostra città sta drammaticamente perdendo cittadini. La popolazione sanseverese è scesa ben oltre le 50.000 unità: i giovani che vanno via per trovare migliori prospettive di lavoro altrove sono lo specchio di una città che langue e che non trova la forza per rialzarsi. Bisogna urgentemente invertire la rotta. Quindi l’appello che vogliamo lanciare è quello di essere tutti più responsabili a fatti e non a chiacchiere: rispettiamo le norme anticovid, evitiamo assembramenti, vacciniamoci tutti perché solo così ne usciremo fuori. Facciamolo per le nostre attività commerciali che sono ancora chiuse, per le famiglie bisognose che hanno perso il lavoro e soprattutto per i nostri figli altrimenti distruggeremo loro il futuro e la speranza.

Altri articoli

Back to top button