In evidenza

SAN SEVERO: UN PALAZZO ALLO SBANDO

Editoriale di DESIO CRISTALLI

Ciò che palesemente prevale in questo momento nel nostro Palazzo è un senso di sbandamento generale. L’Amministrazione SAVINO viene ‘sfiduciata’ e va a casa, il Centrosinistra incassa una vittoria fino a poco tempo fa insperata, il Centrodestra ne incassa una diversa…ma

ugualmente gradita a parecchi dei suoi BIG e la gente commenta piuttosto negativamente sia la gestione del Comune degli ultimi anni, sia il ‘blitz’ che porta a Palazzo Celestini un ennesimo Commissario Straordinario. Che senso ha, come già accaduto all’Amministrazione SANTARELLI cinque anni fa, mandare a casa SAVINO in vista del traguardo? Noi rispondiamo che per la gente ciò che è accaduto lo scorso 10 febbraio – come direbbe il grande VASCO – “un senso non ce l’ha”. Ma per i partiti e i loro ‘giochi politici’ un senso ce l’ha…eccome! Ora però si aprono nuovi scenari, perché la sfida nel Centrodestra per la conquista del Palazzo si incarognisce, nel Centrosinistra si fa più elettrica perché si percepisce un possibile favore nel pronostico di partenza, il Movimento 5 Stelle spera ancora di più nelle ‘pa… piene’ della gente per l’attuale situazione e qualche Lista Civica in itinere sta certamente pensando, come al poker, “piatto ricco mi ci ficco!” E’ tutto questo bailamme che ci fa affermare che, al momento, il nostro è UN PALAZZO ALLO SBANDO. Naturalmente lo sbandamento coinvolge anche la macchina amministrativa municipale che sta vivendo un momento di cambiamenti epocali e si ritrova, suo malgrado, a segnare il passo per almeno sette mesi, cioè fino all’inizio ufficiale della prossima consiliatura (che di fatto slitterà a dopo l’estate perché…’la scopa nuova’ dovrà avere almeno il tempo di assestarsi e dovrà giocoforza farlo nel corso della prossima estate). Speriamo almeno che per il futuro questa ‘moda’ di interrompere le consiliature a cento giorni dal traguardo finisca, visto che i problemi che hanno portato alla fine delle ultime due Amministrazioni erano incancreniti da tanti mesi e si poteva ragionevolmente firmare la ‘condanna’ molto prima. Ma anche su questo la Politica è e – a tutti i livelli! – non stacca mai la spina…fruttifera con largo anticipo!

 

Altri articoli

Back to top button