ComunicatiPrima pagina

San Severo: Un tuffo nel passato! Si parcheggerà con i grattini

LA GIUNTA COMUNALE
PREMESSO CHE:
con vari provvedimenti il Comune di San Severo affidava alla Cooperativa Astra
Service – Cooperativa Sociale a r. l., con sede legale in San Severo, la “gestione del servizio di
parcheggi” lungo diverse strade del centro abitato e, specificatamente, la gestione del servizio
di parcheggio pubblico” lungo le seguenti strade: Via T. Solis , C.so Gramsci, Via F.
D’Alfonso, C.so Garibaldi, Via T. Masselli, Via A. Fraccacreta;
con determinazione Area I^ n. 250 del 28/10/2015 – R. G. n. 1555, si è proceduto alla
revoca del suddetto affidamento, per quanto ivi indicato e specificato;
la Coop. Parking Service Maria Santissima della Pietà a. r. l. gestiva in affidamento il
servizio parcheggio pubblico in Largo Carmine e Piazza A. Moro, in forza della
determinazione I Settore n. 245 del 04/08/2008 – R. G. n. 1690 del 06/08/2008, con scadenza
31/12/2012, e non rinnovato;
con determinazione Area I^ n. 50 del 24/03/2016 – R. G. n. 467 del 24/03/2016, si
confermava la dichiarazione della cessazione della validità dell’affidamento del servizio
suddetto, a far data dal 1.1.2013 e si stabiliva, altresì, la decorrenza della declaratoria dal 01
Aprile 2016;
per effetto di quanto sopra, il parcheggio lungo le strade urbane suddette è allo stato
libero e non sottoposto o condizionato ad alcun pagamento;
l’istituzione delle aree di sosta a pagamento in zone centrali e limitrofe e con particolare
rilevanza urbanistica, permette la possibilità di promuovere a rotazione l’uso di spazi di sosta al
fine di favorire un più razionale e distribuito uso degli stessi spazi da parte degli utenti,
consentendo anche un più diffuso e differenziato accesso agli esercizi pubblici, oltre ad
assicurare certezza circa la disponibilità degli spazi di sosta, riducendo il flusso dei veicoli in
disordinata ricerca di destinazione e, conseguentemente, anche il carico inquinante, nonché a
diminuire le situazioni di pericolo e intralcio a causa dell’intenso traffico;
l’art. 7, comma 1, lett. f), del D. L.vo 30 aprile 1992, n. 285 (Nuovo Codice della
Strada), recante “Regolazione della circolazione nei centri abitati”, ai sensi del quale nei centri
abitati i Comuni possono stabilire, con Ordinanza del Sindaco e previa deliberazione della
Giunta comunale, aree destinata al parcheggio sulle quali la sosta dei veicoli è subordinata al
pagamento di una somma da riscuotere mediante dispositivi di controllo di durata della sosta,
anche senza custodia del veicolo, fissando le relative condizioni e tariffe in conformità alle
direttive del Ministero dell’Infrastrutture e del Trasporti di concerto con la Presidenza del
Consiglio dei Ministri –Dipartimento per le aree urbane;
stante la volontà dell’Amministrazione comunale di provvedere ad una ricognizione di
tutte le strade urbane in cui sono presenti stalli per il parcheggio a pagamento, per verificarne il
numero effettivo e la possibilità di istituire eventuali aree pedonali, oltre a stabilire le modalità
di gestione dei “parcheggi a pagamento” e le relative tariffe, nonché gli spazi di sosta riservati
ai veicoli a servizio delle persone diversamente abili, in conformità al Codice della strada ed al
Codice dei contratti pubblici, con propria deliberazione n. 247 del 04/12/2015, esecutiva ai
sensi di legge, si stabiliva, quale atto di indirizzo per l’Alta Professionalità/Responsabile della
Polizia Locale, di relazionare alla Giunta comunale in merito a quanto di seguito:
1. ricognizione di tutte le strade urbane in cui sono presenti stalli per il parcheggio a
pagamento, comprensivi di quelli già affidati in concessione alla Cooperativa Astra Service,
con l’indicazione del numero degli stalli distinti per strada; l’attestazione che le aree in
questione sono delimitate ed ubicate fuori della carreggiata, al fine di mantenere inalterati gli
spazi destinati alle corsie di circolazione in ogni senso di marcia dei veicoli; indicazione del
numero degli spazi di sosta riservati ai veicoli a servizio delle persone diversamente abili;
indicazione del numero degli spazi di sosta riservati ai c.d. parcheggi rosa; nonché quelli
riservati alle autovetture in dotazione alle Forze dell’Ordine e comunque alle autovetture
utilizzate quali mezzi di soccorso;
Copia conforme all’originale – Protocollo 2016 / 0000009246 Del: 20/04/2016 16:52:35
3 Delib. di G.C. N. 103/2016

2. eventuale ampliamento delle aree di sosta a pagamento, nel rispetto di quanto
stabilito nel punto precedente circa la delimitazione ed ubicazione, al fine di ridurre il flusso
dei veicoli in disordinata ricerca di destinazione e, conseguentemente, anche il carico
inquinante, nonché a diminuire le situazioni di pericolo e intralcio in conseguenza del traffico
intenso;
la Polizia Locale, con nota Prot. n. 7317/15PM del 14/12/2015, ha riscontrato quanto
richiesto, comunicando la ricognizione effettuata lungo le seguenti strade interne: Via F.
D’Alfonso; Via Tondi; Piazza Tondi; C.so Gramsci; Via A. Fraccacreta; Piazza A. Moro;
Largo Carmine; Via T. Solis (dal civico 4 al 124 e dal civico 149 al 211); Piazza Incoronazione
(lato Benetton); Via T. Masselli e C.so Garibaldi;
dalla ricognizione risulta la presenza di stalli per i disabili, ma risultano assenti spazi di
sosta riservati ai c.d. parcheggi rosa;
le soste a pagamento avevano le seguenti tariffe orarie: €. 1,00/ora in Largo Carmine e
Piazza A. Moro ed €. 0,60/ora nelle altre aree;
si sta provvedendo alla predisposizione degli atti per l’affidamento a terzi della gestione
dei parcheggi pubblici e che nelle more si reputa opportuno, nelle aree in cui già risulta stabilita
la sosta a pagamento, far effettuare quest’ultimo mediante l’utilizzo dei c.d. grattini per la sosta,
da distribuire mediante gli esercenti commerciali disponibili e presenti nella zone centrale
dell’abitato;
in particolare agli esercenti sarà dato un numero concordato di grattini, dietro il
pagamento del corrispettivo corrispondente, decurtato del 20% quale aggio spettante
all’esercente per il servizio effettuato;
VISTO il D. L.vo 30 aprile 1992, n. 285 (Nuovo Codice della Strada) e s. m. e i., con
particolare riferimento all’art. 7, rubricato “Regolazione della circolazione nei centri abitati”,
VISTO il D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495, recante: “Regolamento di esecuzione e di
attuazione del nuovo codice della strada” e s. m. e i.;
VISTO il D. L.vo 18/08/2000, n. 267, con particolare riferimento agli artt. 42, 48, 50 e
107;
VISTI gli atti di Ufficio;
RITENUTO provvedere in merito, come sopra indicato e stabilendo la sosta a
pagamento mediante “grattini“ nelle aree interessate e distribuzione degli stessi “grattini”
tramite gli esercizi commerciali disponibili individuati dal Responsabile del Servizio della
Polizia Municipale;
RAVVISATA: l’urgenza di provvedere in merito,
DATO ATTO che sul presente deliberato non necessitano i pareri ai sensi dell’art.49,
1^ comma, del D.Lvo n. 267/2000;
Con voti unanimi:
D E L I B E R A
– La premessa è parte integrante e sostanziale del presente deliberato;
– Di stabilire e confermare il parcheggio a pagamento non custodito lungo le seguenti strade
Copia conforme all’originale – Protocollo 2016 / 0000009246 Del: 20/04/2016 16:52:35
4 Delib. di G.C. N. 103/2016

interne: Via F. D’Alfonso; Via Tondi; Piazza Tondi; C.so Gramsci; Via A. Fraccacreta; Piazza
A. Moro; Largo Carmine; Via T. Solis (dal civico 4 al 124 e dal civico 149 al 211); Piazza
Incoronazione (lato Benetton); Via T. Masselli e C.so Garibaldi, nelle more dell’espletamento
della procedura di gara per l’affidamento a terzi della gestione dei parcheggi pubblici;
– di stabilire, altresì, che la sosta a pagamento nelle suddette aree avverrà mediante “grattini”,
con distribuzione degli stessi agli utenti tramite gli esercizi commerciali disponibili, con
consegna agli stessi del numero di grattini richiesti dietro il versamento del corrispettivo
corrispondente, decurtato del 20% quale aggio spettante all’esercente per il servizio offerto;
– Di stabilire e specificare, inoltre, quanto di seguito:
1) Il tagliando di parcheggio orario prepagato (cosiddetti “gratta e sosta”) ha il valore di
€. 0.60/ora. Il tagliando da € 0.60 dà diritto a sostare 60 minuti, a partire dall’orario di
validazione;
2) Il pagamento della tariffa è previsto per tutti gli autoveicoli (come classificati dall’art.
54 del C.d.S. – Codice della Strada) e per i veicoli con almeno tre ruote (di cui all’art. 53 del
C.d.S.). I veicoli che eccedono la misura prevista di un stallo di parcheggio sono soggetti al
pagamento della tariffa in proporzione al numero di stalli occupati. I veicoli a due ruote sono
obbligati a sostare nelle aree all’uopo destinate dal Comune, e non possono sostare nelle aree a
pagamento;
3) La sosta a pagamento è attiva dalle 09,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 20,00 dei
giorni feriali;
4) Negli orari non compresi nelle fasce orarie previste per la tariffazione, la sosta è
gratuita. La sosta è altresì gratuita nelle giornate domenicali e festive, fatte salve le eccezioni
che saranno disposte dall’Amministrazione comunale per particolari e motivate esigenze;
5) Dopo la validazione (indicazione data, ora e minuti di arrivo), è consentito spostarsi
in altre zone tariffate, ove si può ulteriormente sostare per il tempo residuo;
6) Il tagliando di parcheggio deve recare sul retro, sinteticamente, le istruzioni per
l’utilizzo e lo stesso, un volta già validato, non è cedibile;
7) Il tagliando, preventivamente annullato per la durata della sosta attraverso l’abrasione
delle caselle corrispondenti ad ANNO, MESE, GIORNO, ORA e MINUTI, deve essere
esposto, in modo ben visibile esclusivamente sul cruscotto anteriore dell’automobile;
8) Per soste prolungate è possibile esporre uno o più tagliandi ulteriori annullati con
orario di inizio della sosta in successione;
9) È consentita la sosta gratuita:
1. alle persone invalide, munite del relativo contrassegno, nel caso in cui, al momento del
parcheggio, il regolare posto per disabili più vicino, contrassegnato con strisce gialle,
risulti occupato;
2. ai veicoli appartenenti a Carabinieri, Esercito, Guardia di Finanza, Polizia di Stato,
Polizia Provinciale, Polizia Municipale, Vigili del Fuoco ed altri mezzi di emergenza,
quando la sosta dipende da cause di servizio;
3. ai mezzi di soccorso (ambulanze, auto mediche), quando la sosta dipende da cause di
servizio;
4. nei c.d. parcheggi rosa (spazi riservati e gratuiti per le donne in gravidanza e
neomamme con un bimbo di età inferiore a 1 anno residenti nel Comune di San
Severo);
10) In caso di occupazione delle aree di sosta per motivi diversi dal parcheggio
(traslochi, cantieri, stand di vendita, ecc.), il soggetto interessato dovrà richiedere la relativa
autorizzazione preventiva alla Polizia Locale (fatte salve altre autorizzazioni da richiedere per
legge ad altri soggetti), specificando le motivazioni dell’occupazione, che dovrà avere
comunque carattere transitorio e di norma non eccedere i trenta giorni) e versare al Comune di
Copia conforme all’originale – Protocollo 2016 / 0000009246 Del: 20/04/2016 16:52:35
5 Delib. di G.C. N. 103/2016

San Severo un corrispettivo anticipato pari all’importo orario vigente nell’area
interessata per il numero di stalli occupati, salvo conguaglio al termine dell’occupazione;
– Di incaricare il Dirigente dell’Area I^, di concerto con il Responsabile del Servizio Polizia
Locale, per l’esecuzione della presente, ivi compresa la determinazione della decorrenza del
servizio e l’individuazione degli esercenti disponibili ad effettuare la distribuzione dei grattini
alle condizioni di cui sopra;
– Di incaricare il Dirigente dell’Area IV^, di concerto con il Responsabile del Servizio Polizia
Locale, per la predisposizione e l’espletamento della procedura di gara aperta per l’affidamento
a terzi della gestione dei parcheggi pubblici; procedura che dovrà concludersi entro e non oltre
il 31 Luglio 2016;
-Di riservarsi l’adozione di eventuali ed ulteriori provvedimenti in merito;
– Di dichiarare la presente deliberazione, con separata ed unanime votazione, immediatamente
eseguibile, ai sensi e per gli effetti dell’art.134, 4° comma, del D. L.vo n. 267/2000.

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n. 103 del registro in data 18 Aprile 2016

Altri articoli

Back to top button