ComunicatiIn evidenza

San Severo: “Un urlo per don Federico”

“Non so bene come funzioni, ma funziona male! Una comunità “difficile” come la chiamate voi, quella del quartiere della chiesa di San Giuseppe Artigiano. Un quartiere che ha saputo ben accogliere il parroco Don Federico, dopo una perdita incolmabile quella del nostro amato Don SALVATORE, il fondatore della nostra chiesa, che ha saputo tenere testa a questa comunità. Ora, a distanza di mesi, dopo che Don Federico a risvegliato dando un quel qualcosa in più che mancava, arriva la brutta notizia, un’altra pugnalata! Quella notizia che è difficile da accettare. L’ennesima sostituzione. Si VOCIFERA che lettere anonime siano arrivate dove non dovevano. IL motivo poi? Qualunque cosa sia stata scritta è stata scritta da una mano povera di DIO. “Una o uno” di quei parrocchiani che predicano bene ma razzolano male… Anzi malissimo!  Quei parrocchiani che probabilmente non si sentono al primo posto ed è lì che nasce la cattiveria, il narcisismo, l’invidia, ecc ,
Ho 4 figli! 3 hanno avuto il grande piacere di essere stati battezzati da Don SALVATORE CAMILLO, ma il piccolo è stato battezzato pochi mesi fa da Don Federico, e l’emozione trasmessa da quest’ultimo è stata particolarmente emozionante. Io non so se ci sia ancora una possibilità, ma a Dio nulla è impossibile, anche a far cambiare idea a chi di dovere.
P. S. Ma ai bambini qualcuno ci ha pensato? Un altro ennesimo dolore.”
Una parrocchiana (R.I.)

Altri articoli

Back to top button