ComunicatiIn evidenza

San Severo: URGE TORNARE AL PIU’ PRESTO AL CONSIGLIO COMUNALE IN PRESENZA

L’Editoriale di DESIO CRISTALLI

 E’ acclarato che un Consiglio Comunale da remoto non sia la stessa cosa di quello in presenza. Il dibattito consiliare non si sviluppa in modo lineare e i Consiglieri – l’ho verificato anche scambiando un’opinione con qualcuno di loro – non riescono a trovare la giusta concentrazione ascoltando ed intervenendo davanti ad un pc. Qualche amministratore, alcuni mesi fa, aveva affermato tutto ciò in comunicati stampa, esprimendo appunto il disagio di affrontare le sedute in videoconferenza. Ora, con il ritorno della buona stagione (sperando che anche il tempo metta giudizio e ci ridia temperature in linea con la primavera!), si potrebbe pensare di riunire il Consiglio Comunale nel chiostro di Palazzo Celestini, attiguo all’aula consiliare tradizionale. Il distanziamento all’aperto e, ovviamente, l’uso della mascherina sono in grado di garantire a tutti una più che efficace difesa dal contagio. Organizzare il chiostro comunale con un po’ di tavolini e sedie da aula scolastica non è sicuramente un problema e le sedute potrebbero svolgersi, fino al prossimo ottobre, in presenza, eliminando quel disagio che frena un funzionamento adeguato della massima assise cittadina. Sembra un problema di poco conto ma secondo me non è così… Sarebbe opportuno che il Sindaco MIGLIO ed il Presidente del Consiglio Comunale CATANEO accettassero questo suggerimento, sentendo magari rapidamente i Capigruppo e studiando la possibilità di adottare questa nuova soluzione dal prossimo Consiglio (tempo permettendo!).  Naturalmente bisognerà solo mettere un impianto di amplificazione nel chiostro in occasione delle sedute con alcuni microfoni pre-amplificati (cioè senza filo) per il tavolo della presidenza e della segreteria e a disposizione dei Consiglieri. Tutto molto semplice. In un periodo come questo, già denso di problemi d’ogni genere, non è giusto che ogni amministratore comunale non sia messo nelle condizioni di esprimere il massimo in presenza, come dimostra anche l’attuale scarsità di interventi pubblici su temi importanti della vita sociale sanseverese (vedi anche l’assenza quasi totale rispetto a prima di comunicati e dunque di pubbliche dichiarazioni dei vari partiti e movimenti su argomenti importanti per la realtà cittadina).

Altri articoli

Back to top button