Politica

SAN SEVERO VERSO LE ELEZIONI: SOTTOSCRITTO UN PATTO D’ACCIAIO DA FORZE DEL CENTROSINISTRA

Nei giorni scorsi è stato sottoscritto il documento politico: “San Severo: bene comune”. Le forze del Centrosinistra che l’hanno condiviso sono: Scelta Civica; Alleanza per l’Italia; Centro Democratico; PSI; SEL (Circolo “Nilde Iotti”) e Rifondazione Comunista. La coalizione rappresenta lo start up che sta coinvolgendo tutta la compagine del Centrosinistra sanseverese, PD compreso: “Tanti cittadini guardano alla politica con scetticismo e disaffezione

 

– evidenziano i rappresentati dei partiti – Le cause possono essere tante e differenti ma è un dato di fatto. Oggi i politici sono visti come ‘il problema’ della nazione, San Severo incluso. Noi, invece, faremo politica con spirito di servizio sapendo di essere tutt’altro, perché il nostro impegno, il nostro sacrificio e la nostra attività sono dedicati solo al bene comune. È necessario cambiare passo e fare delle scelte dirompenti rispetto al passato, affermando con i fatti e non con le chiacchiere alcuni principi e novità. Ci unisce, tra l’altro, il giudizio negativo dell’attuale mal governo cittadino che l’ha condotta ad un infimo livello: dalla qualità della vita, ai servizi; dalla partecipazione dei cittadini alla vita democratica, alle mancate aspettative dei giovani”. Dopo la premessa, i vertici della neonata coalizione, entrano nel dettaglio: “Per spazzare via questa cappa che pesa su San Severo, riteniamo di dover continuare a dare la speranza di un possibile ed effettivo cambiamento, per porre al centro le sfide, le idee, il merito, il comune sentire di una comunità che vuole la rinascita. Riteniamo di dover dare un esempio di coesione al di là dei vecchi steccati ideologici, perché il primo obiettivo è il rilancio sociale, culturale ed economico della nostra amata città. È il tempo delle scelte vitali, che mettano da parte le provenienze politiche e diano il segnale che pur con storie e percorsi diversi, si può mettere insieme una San Severo migliore. Abbiamo sottoscritto quest’alleanza, con coraggio e responsabilità – continuano – perché crediamo nel buon governo e nella trasparenza amministrativa. Questi valori li vogliamo condividere con altri partiti, movimenti ed associazioni che auspicano il miglioramento. Un primo segnale concreto sarà l’impegno a porre fine alla ‘politica di professione’ ed impedire il ‘turismo’ finalizzato a far parte sempre di una maggioranza”. Queste le significative conclusioni: “Riteniamo che chi ha responsabilità politiche con scadenza post appuntamento elettorale, deve continuare a svolgere il suo mandato fino al termine nel rispetto della volontà degli elettori. Riteniamo che chi ha fin qui sostenuto l’attuale Amministrazione non deve far parte, neppure per interposta persona, delle liste che voglio il cambiamento. Riteniamo che chi ha riportato condanna passate in giudicato, anche contabili, non può far parte del nostro schieramento”. Ora si stilerà un programma operativo e poi si individuerà la squadra che saprà metterlo in pratica”.



Beniamino PASCALE

Altri articoli

Back to top button