ComunicatiPrima pagina

Sempre più famiglie a San Severo lamentano l’assenza di eventi per bambini e adulti.

Sempre più famiglie in città lamentano l’assenza di eventi per bambini e adulti. A scendere in campo è l’ex consigliere comunale Annalisa Tardio da sempre in prima linea sulle problematiche sociali del territorio. “Il mese di Luglio è finito – spiega Tardio – e ancora non conosciamo il calendario estivo capace di allietare le serate di quanti non hanno la possibilità di andare in vacanza”. L’ex consigliere comunale intende farsi portavoce delle lamentele di tante famiglie che a causa della crisi economica quest’anno dovranno rinunciare alle vacanze rimanendo in città. “L’amministrazione  comunale – prosegue  Tardio -, ha avviato le procedure per la selezione di attività da inserire nel programma estivo ed ha nominato una commissione con il compito di esaminare le proposte. Intanto l’estate sta passando senza che la città possa beneficiare di eventi e svaghi. Il nostro pensiero va soprattutto ai più piccoli, che già hanno sofferto la chiusura delle scuole per il lockdown e a cui sarebbe stato bello offrire da subito iniziative di svago”. Secondo l’ex consigliere comunale, infatti, oltre alle iniziative del Museo, purtroppo a numero limitato a causa del Covid-19, le famiglie sanseveresi possono affidarsi solo alle iniziative dei privati a patto di intaccare i già esigui bilanci familiari. “In città come Foggia – conclude Tardio -, le iniziative estive per adulti e piccini sono partite da inizio luglio, con prenotazione on line dei ticket gratuiti per evitare assembramenti e con le aree pubbliche attrezzate secondo le norme di sicurezza per accogliere gli eventi. Possibile che mentre tutti i comuni di Italia tornano a rivivere le città, il nostro centro storico è popolato solo da autovetture?”

Altri articoli

Back to top button