ComunicatiIn evidenza

SI SPERA ENTRO FINE ANNO DI INIZARE I LAVORI PER AMMODERNARE LA SS 16 S. SEVERO-FOGGIA

Il progetto di ammodernamento della Statale 16 è da tempo tra le grandi opere da far partire. La verifica di impatto ambientale (VIA) procede piuttosto lentamente ma si spera che presto si possano sbloccare definitivamente i lavori della ‘Adriatica’ che riguardano i 30 chilometri tra SAN SEVERO e Foggia. C’è stata di recente un’interessante dichiarazione di VINCENZO MARZI, Dirigente dell’ANAS nominato dal Governo la scorsa primavera Commissario straordinario per l’ammodernamento della Strada Statale 16 e per i lavori altrettanto importanti che riguardano la Superstrada del Gargano. Dopo una recente conferenza di servizi in proposito, l’ing. MARZI ha dichiarato che si spera di poter archiviare in fretta l’iter autorizzativo per poter poi approvare il progetto esecutivo di tali importanti lavori. Il traguardo sperabile è affidare i lavori entro la fine di quest’anno. L’ammodernamento del tratto della SS16 tra il capoluogo provinciale e SAN SEVERO, già finanziato con poco meno di 127 MILIONI DI EURO a valere su un fondo speciale nazionale per lo sviluppo, rientra tra gli interventi considerati prioritari. Per quanto riguarda la proposta di rendere gratuito il pedaggio in un senso e nell’altro tra i caselli autostradali di Foggia e SAN SEVERO, al fine di rendere meno caotico l’attuale traffico e abbassare di molto il livello di pericolosità di questo tratto della SS 16, la società Autostrade sta valutando tale possibilità, sostenuta nei mesi scorsi anche dal Sindaco di San Severo FRANCESCO MIGLIO e dalla nostra GAZZETTA. L’ammodernamento del nostro tratto di ‘Adriatica’ prevede l’adeguamento alla sezione C1 per una estensione di circa 26 chilometri, oltre alla realizzazione di complanari, all’adeguamento degli svincoli e alla viabilità di servizio che corre lungo tutto il predetto tracciato. Quanto al manto stradale, oggi si presenta in buona parte ammalorato e dissestato, sono infatti molto frequenti gli incidenti, dovuti a sorpassi spericolati e inversioni del senso di marcia rischiosi e per questo si chiede spesso da più parti il raddoppio della carreggiata che purtroppo non è previsto. Il Commissario straordinario MARZI ha infatti confermato la soluzione prevista dal progetto adottato: “I nostri investimenti – ha dichiarato – tengono conto di dati di traffico, studi e analisi dei costi-benefici. La soluzione prescelta è stata ritenuta dai diversi soggetti, istituzionali e non, assolutamente idonea a sopportare i volumi di traffico attesi”. LA GAZZETTA DI SAN SEVERO, naturalmente, continuerà la sua lunga battaglia per ottenere l’inizio dei lavori il più presto possibile e la modifica in meglio del progetto esecutivo perché il tratto della SS 16 SAN SEVERO-FOGGIA risponda a fine lavori alla realizzazione di una strada che, soprattutto, non ci costringa a piangere ancora tanti morti come avvenuto fino ad oggi.

Altri articoli

Back to top button