ComunicatiCultura

Successo di pubblico per il dibattito su: “1946 UN ANNO INDIMENTICABILE”

1946 UN ANNO INDIMENTICABILE SAN SEVERO (Fg) – “1946, un anno indimenticabile: San Severo al voto per il Comune, il Referendum e la Costituente”, è questo il tema al centro del dibattito che si è tenuto lunedì 12 settembre 2016, alle 18.30, nella sala convegni di via Sant’Onofrio, in piazza Carmine a San Severo. L’incontro è stato organizzato dallo Spi Cgil provinciale, Auser San Severo e ANPI Associazione Nazionale Partigiani d’Italia della Capitanata. L’evento rientra nell’ambito delle iniziative di “Generazioni a confronto: per una memoria condivisa di Storia e Costituzione”. A introdurre i temi della serata è stato Franco Persiano, segretario provinciale Spi Cgil Foggia, il quale ha ricordato il decisivo ruolo delle donne nel 1946 e ha rivendicato con orgoglio la promozione organizzativa della manifestazione-unica in città- e si è rammaricato per il silenzio delle Istituzioni e si è augurato che tali eventi siano riportati anche nelle scuole cittadine. L’on. Michele Galante, presidente provinciale ANPI Foggia, già Deputato della Repubblica, autore di numerosi libri sulla storia della Capitanata ha tratteggiato le fasi storiche salienti accadute nella Capitanata e nella Regione Puglia. E’ stato ricco di dati, cifre e di episodi di grande rilievo storico-politico riguardo all’elezione dei due sanseveresi deputati alla Costituente: LUIGI ALLEGATO e RAFFAELE RECCA. Michele Monaco ha mostrato con immagini e filmati d’epoca scene di vita cittadina degli anni dal 1943 al 1946 quando San Severo-uscita stremata dalla guerra- aveva il tragico problema di tanti minori da sfamare, della miseria, delle baracche che trovavavano riscontro negli orrori dello ZIMOTERMICO( già deposito di rifiuti di ogni sorta e poi rifugio di esseri umani) e così al quartiere HOFFMANN e così a SAN BERNARDINO.Orrori denunciati dai Deputati CostituentiLUIGI ALLEGATO e RAFFAELE RECCA. Numeroso pubblico in sala tra cui i parenti delle personalità politiche protagoniste del 1946.

La Redazione

Altri articoli

Back to top button