Comunicati

Successo partecipativo al Convegno dal titolo ‘E’ ora di chiedere scusa’.

“Il femminicidio, una nuova emergenza sociale: le cause culturali e psico-spirituali del crimine, la prevenzione e il compito del Legislatore”, è stato il tema d’apertura del convegno organizzato, venerdì 21 ottobre, dalla Diocesi – a San Severo – in collaborazione con la Provincia di Foggia e il Comune di San Severo nell’ambito delle iniziative promosse con il patrocinio della Camera dei Deputati per la campagna informativa contro la violenza sulle donne. Il dibattito ha suscitato interesse e partecipazione. Allo spessore propositivo trasmesso da un ricco parterre di relatori, la descrizione del fenomeno sulle violenze di genere si è arricchita gradualmente sia sul piano descrittivo che valutativo. Per Sua Eccellenza Mons. Lucio Angelo Renna, Vescovo di San Severo, nella battaglia contro la violenza sulle donne, “occorre fare un passo in avanti e cominciare a lottare uscendo dall’indifferenza che rende grigi e predisposti a relazioni improntate sull’utilitarismo, incapaci di sperimentare la bellezza insieme alla grandezza della vita, e alla capacità che l’amore possiede come dono in se. Se uno dei due partner calpesta il matrimonio – ha detto il Vescovo riferendosi alla drammatica vicenda che ha colpito i familiari di Melania Rea, giovane mamma uccisa dal marito, il 18 aprile del 2011 in un bosco del teramano – calpesta un dono. L’impegno che scaturisce da eventi così drammatici, alcuni delittuosi – puntualizza Renna – si può manifestare nella disponibilità a lottare contro la cultura della morte. Tutto comincia da una scelta personale”. Durante i saluti del Segretario provinciale dell’Ugl Foggia, Gabriele Taranto, si è sottolineato che “occorre un cambio di passo culturale nella sfida comunicativa contro la violenza di genere, restituire il giusto peso ad un fenomeno che va ad intaccare l’identità stessa della donna, negando apprezzamento ed approvazione sociale, e relegandole così a cittadine di seconda classe”. Approccio al tema sentito e appassionato, quello del Sindaco di San Severo e Presidente della Provincia di Foggia, Francesco Miglio, che ha portato i saluti istituzionali, offrendo un ampio riconoscimento agli organizzatori del convegno con l’avvocato Francesco Lozupone tra i promotori. Il Sindaco ricordando i testi legislativi, veri e propri testi di civiltà, ha auspicato un impegno da parte di tutte le istituzioni e di ognuno contro la violenza sulle donne. Intervenuti al dibattito Stefano Cetica, Presidente del Patronato Enas, e l’on. Renata Polverini, Vice Presidente Commissione Lavoro alla Camera dei Deputati, che si sono distinti per impegno ed energie spese in campo nella lotta contro la violenza sulle donne, e da sempre attivi in materia di tutela dei diritti delle donne e, in campo, da alcuni mesi con un’iniziativa contro il femminicidio dal titolo “Causa del decesso: lasciata sola”. Un’iniziativa promossa dal Patronato per contrastare ogni forma di abuso o violenza perpetrata a danno delle donne e della loro dignità, sia nell’ambito lavorativo che domestico. L’iniziativa dell’Enas – avviata la scorsa estate su tutto il territorio nazionale attraverso l’allestimento di gazebo informativi – è stata concretizzata grazie anche

alla presenza degli operatori del patronato che hanno offerto assistenza (e continuano a farlo nelle sedi presenti in tutta Italia) a chiunque conviva con simili difficoltà. “L’evento organizzato dalla Diocesi di San Severo – ha commentato l’Enas, organizzazione che trova tra i suoi referenti per la Capitanata, la Direttrice provinciale di Patronato Tiziana Coco – è importante ed è un ottimo canale di sensibilizzazione e informazione che rafforza il percorso sociale già intrapreso dal patronato”.

Altri articoli

Back to top button