CronacaIn evidenza

Tenta di uccidere la ex compagna e fugge a Milano. Catturato dalla Squadra Mobile di Foggia

Decreto di fermo di indiziato di delitto nei confronti di un cittadino straniero

“Avrebbe attentato alla vita della ex compagna, colpendola alla schiena con un paio di forbici”

In data 7 febbraio 2022, nel Comune di Milano, gli Agenti della Squadra Mobile di Foggia, in collaborazione con la Squadra Mobile di Milano, hanno dato esecuzione a un decreto di fermo di indiziato di delitto, emesso dalla Procura della Repubblica di Foggia, nei confronti di un cittadino straniero, gravemente indiziato dei reati di tentato omicidio e rapina.

 Dalle indagini, svolte dalla Squadra Mobile di Foggia e dirette dalla locale Procura della Repubblica, è emerso che l’indagato, alla vigilia dello scorso Natale nel capoluogo dauno, avrebbe attentato alla vita della ex compagna, colpendola alla schiena con un paio di forbici e in tal modo provocandole gravi e profonde ferite. Inoltre, l’uomo avrebbe sottratto alla vittima il telefono cellulare e una somma di denaro.

 Il presunto aggressore ha poi fatto perdere le sue tracce rifugiandosi a Milano ove, dopo incessanti ricerche, corroborate da attività d’intercettazione, è stato catturato nella giornata di ieri  e condotto presso la Casa Circondariale di S. Vittore, in attesa della convalida del fermo da parte del G.I.P. presso il Tribunale di Milano.

Va precisato che la posizione dell’arrestato è al vaglio della competente Autorità Giudiziaria  e che lo stesso,  sebbene attinto da gravi indizi colpevolezza in relazione ai reati per i quali si procede, non può essere considerato colpevole sino alla condanna definitiva.

Altri articoli

Back to top button