Comunicati

#Terremoto #CentroItalia: aggiornamenti viabilità

Ore 3,36: piccoli centri, borghi e case isolate nella zona di confine tra Lazio e Marche crollano sotto la forza di un terremoto di magnitudo 6.
La Polizia di Stato si è mobilitata subito con le pattuglie del pronto intervento delle volanti e della Polizia stradale che hanno organizzato i primissimi soccorsi e il controllo della viabilità stradale, cruciale in questi primi momenti, per facilitare l’arrivo della Protezione civile.

Subito sono stati messi in stato di allarme gli uomini dei Reparti mobili di Roma e di Senigallia (Ancona) specializzati nelle attività di soccorso. Le prime squadre di questi reparti sono già sul posto; presto arriveranno i mezzi speciali per la rimozione delle macerie per poter contribuire alle operazioni gestite dalla Protezione civile.

Anche i Reparti volo della Polizia sono cruciali in questo frangente: i piloti dei reparti di Pratica di Mare e di Pescara in queste ore stanno sorvolando le zone del sisma per fornire indicazioni sulla viabilità ed indirizzare le colonne di soccorso sulle strade rimaste praticabili. Dall’alto è anche importante avere una visione di insieme dei danni causati dal terremoto per coordinare l’impiego delle risorse della Protezione civile.

Gli agenti delle questure e degli uffici territoriali della zona colpita, sono stati tutti mobilitati per le operazioni di sicurezza legate alla prevenzione di eventuali atti di sciacallaggio.

I medici della Polizia stanno collaborando per aiutare i colleghi degli ospedali e dei pronto soccorso dei paesi colpiti.

I dati sulla viabilità

La Polizia Stradale impegnata nella ricognizione delle principali strade di collegamento con i comuni colpiti dal sisma informa sulla situazione della rete viaria alle ore 10:30:

A25

Km 145 (Popoli) asfalto sollevato. Sul posto viabilità Percorribile.

SS4 : SALARIA

Da km 135+700 a km 141+200 restringimento carreggiata tra Amatrice e Accumoli km 141+300 Pescara del Tronto ponte inagibile

Km 141+300 Pattuglie sul tratto attualmente stanno verificando se chiudere il viadotto sulla ss4 al km. 141+300 prima di accumuli competenza compartimento Lazio.

DETRITI AL KM 135+700

Km 135+700 viadotto del cantoniere alzato di 10 cm

KM 138+300 140 141+250 scalino sul viadotto

km 134+700 galleria crollo parziale volta e laterali percorribile

SS 685

Tre valli umbre tra s. Anatolia di Narco e Cerreto di Spoleto chiusa galleria per crollo volta dal km 32 al km 39 Serravalle Cerreto di Spoleto chiusa dalle marche verso l’Umbria dal km 0 al km 7 Km 5+800 Arquata del Tronto viadotto

SS 477:

bloccata circa 4/5 chilometri dopo Norcia verso Castelluccio

SR260

da L’Aquila direzione Amatrice è percorribile fino al km. 41 tra Configno e Amatrice dopo è bloccata. In territorio del comune di Amatrice è stato accertato da personale Anas Abruzzo un rilevante cedimento del piano viabile e gravi lesioni a manufatto in corrispondenza del ponte “Dello Scoiattolo” (Km 40 circa). Percorsi alternativi da S.S. 260 in Abruzzo per Amatrice (RI):

Percorso 1) Montereale – Ex S.S. 471 Ville di Fano, Borbona, Posta – S.S. 4 Bacugno, Torrita, bivio ex S.S. 260.

Percorso2) da S.S. 80 al km, 29 in loc. Porcinaro ex S.S. 577 lungo il lago di Campotosto, Poggio Cancelli, Amatrice

SITUAZIONE FERROVIARIA

Ripristinate tratte Orte Terni Foligno e Foligno Fabriano

24/08/2016

Fonte: http://www.poliziadistato.it/articolo/2257bd5b0a2f1e1095868300/
4869081B-37FC-4784-8EE1-271D39FF6F54

Altri articoli

Back to top button