ComunicatiPrima pagina

TORREMAGGIORE: I Consiglieri De Vita, Manzelli e Saragnese chiedono annullamento e riproposizione di avviso selezione agenti Polizia Locale

In data 16 Marzo 2020 il nostro consigliere comunale Leonardo De Vita, unitamente ai consiglieri Massima Manzelli di Idea – centrodestra e Loredana Saragnese indipendente, ha presentato una richiesta di annullamento e riproposizione urgente di un nuovo avviso di selezione pubblica di agenti di Polizia Locale in relazione alla determina n. 142 del 12 Marzo 2020, finalizzata alla formazione di una graduatoria di validità triennale per l’assunzione a tempo pieno e determinato di tre agenti per esigenze di carattere straordinario.

     Tra le varie contraddizioni dell’atto, si è constatato che l’oggetto della determina cita che la selezione pubblica è per soli titoli, mentre nella parte dispositiva viene approvato l’allegato in cui si afferma che la selezione si procederà per soli esami (colloquio) e perciò tutto ciò ci appare a dir poco “discrezionale”.

     Nel bando, inoltre, sono previste modalità di invio delle domande come la modalità della consegna a mano presso l’Ufficio Protocollo, che non tiene conto della direttiva n. 2/2020 della Presidenza del Consiglio dei Ministri, diretta alle amministrazioni pubbliche, in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica COVID-19.

     Facciamo presente che, sin dall’inizio di questa emergenza, il nostro partito, quando è stato coinvolto per l’adozione di iniziative a favore della collettività, ha mostrato sempre un grande senso di responsabilità e serietà e per cui chiediamo che la stessa venga utilizzata per garantire l’efficienza dell’azione amministrativa in vista degli obiettivi che si vogliono raggiungere, evitando di dar luogo ad iniziative poco legittime e per nulla funzionali all’emergenza contingente come alla perdurante carenza di personale.

     A tale proposito, Fratelli d’Italia di Torremaggiore, propone all’Amministrazione comunale di procedere con la massima celerità, possibilmente entro le 24ore, alla pubblicazione di un nuovo avviso pubblico con l’elencazione di tutti i criteri già puntualmente descritti nell’ultimo Regolamento comunale e, visto l’urgenza, prevedere l’inoltro solo a mezzo pec, visto che anche le raccomandate, data la riduzione dell’orario di apertura degli uffici postali, con molta probabilità arriverebbero in ritardo e potrebbero compromettere i motivi di urgenza.

     Inoltre, fermo restando la riformulazione URGENTE dell’Avviso pubblico di selezione, suggeriamo anche la possibilità di far ricorso ad una vecchia graduatoria, che sebbene non più valida per le assunzioni a tempo indeterminato, potrebbe essere utilizzata, con le dovute motivazioni, per le assunzioni a tempo determinato stante l’urgenza e allo stato di necessità di far osservare le norme di contenimento di fenomeni epidemici di estrema contagiosità oltre agli altri normali compiti propri di un agente di polizia locale e/o municipale.

Altri articoli

Back to top button