ComunicatiPrima pagina

Torremaggiore, inaugurata la mostra “Opere Scelte” di Giuseppe Trentacoste

video
TRENTACOSTE è stato accolto con molto entusiasmo.

Sabato 19 Febbraio, con inizio alle ore 17,00, presso l’Armeria del Castello Ducale “De Sangro” di Torremaggiore, si è tenuta l’inaugurazione della Mostra: OPERE SCELTE di Giuseppe TRENTACOSTE.
L’esposizione, realizzata con il patrocinio del Comune di Torremaggiore – Assessorato alla Cultura, rappresenta un’importante occasione per apprezzare le opere dell’artista che verranno ospitate nella splendida cornice del Castello Ducale “De Sangro” di Torremaggiore, dal 19 al 27 Febbraio.
Giuseppe TRENTACOSTE è un artista contemporaneo, di origini toscane, che si distingue per le sue opere originali, creative e fantasiose.
TRENTACOSTE è stato accolto con molto entusiasmo sia dall’Amministrazione che dai cittadini.
Il progetto è stato portato avanti da quasi due anni da Giorgio BARASSI e Roberto SPARACI; i due curatori che si sono adoperati al meglio per realizzare una mostra unica nel suo genere.

“Il suo lavoro, con alla radice un elemento tanto fondamentale quanto trascurato come i sacchi di juta, mi ha subito evocato i giorni in cui nonno Michele, agricoltore metodico e paziente, trasportava le olive appena raccolte al frantoio”, rivela il Sindaco di Torremaggiore, Emilio DI PUMPO, appuntando quanto le opere di tale artista rispecchino la civiltà agricola, base e vanto della storia locale.

“Il nostro Castello Ducale ha tutte le caratteristiche per diventare un contenitore continuo di esperienze artistiche. Ringrazio la Acca International di Roma che ha organizzato, con la nostra attiva partecipazione, una mostra dedicata ad un artista che lascerà certamente un segno nella storia culturale di Torremaggiore”, ribadisce Ilenia COPPOLA,
Assessore alla Cultura. Presenti inoltre l’Associazione “Borgo Antico” e la Cooperativa Agricola “La Peranzana Alta Daunia” di Torremaggiore, con assaggio di prodotti tipici locali.

La Mostra prosegue per essere ammirata da chi voglia ripercorrere un po’ le radici contadine, rispolverando antichi ricordi dal sapore millenario.

Altri articoli

Back to top button