EventiPrima pagina

TORREMAGGIORE. VI EDIZIONE DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE “WOMEN IN ART 2020”

La grande Stagione Concertistica prosegue a Torremaggiore, presso la Sala delle Udienze del Castello Ducale “De Sangro”, dove il prossimo appuntamento si terrà Lunedì 9 Marzo, alle ore 19,00 e con ingresso alle 18,30.

Si tratta della VI edizione del Festival Internazionale “WOMEN IN ART 2020”, dedicata alla memoria della violinista Stefania TREMATORE, un evento che rientra nel cartellone dell’XI Stagione Concertistica “Capitanata in Musica” 2019/2020, organizzato dall’Associazione Musicale Mozart, in collaborazione con: l’Amministrazione Comunale; il Civico Liceo “Luigi Rossi,”; la Pro Loco di Torremaggiore; l’Associazione Culturale “Futurando”; il Centro Danza “Tangram” e l’Atelier Valerie.

Un appuntamento tutto al femminile intitolato: “VOGLIO VIVERE COSI”, la canzone italiana ed internazionale dagli anni ’30 agli anni ’60.
Un progetto ideato e curato da Angela TREMATORE, Direttore Artistico del Festival e che, come essa stessa dichiara: “Con l’intento non solo di far conoscere ai piú giovani le canzoni che si ascoltavano in quegli anni, ma anche di far rivivere ai nostri nonni e genitori il dolce e caro ricordo di gioventù”.

“QUINDI UNO SPETTACOLO OGNITEMPO?”
“Ebbene, senza la conoscenza del Passato non può esistere il Presente e, proprio per questo, il nostro spettacolo è interamente dedicato sia al PASSATO che al PRESENTE, affinché essi possano ri-incontrarsi e ricongiungersi attraverso un anello prezioso, come quello musicale”.

“QUAL È LO SCOPO DEL FESTIVAL?”.
“Il titolo della famosissima canzone VOGLIO VIVERE COSÌ è stato scelto come leitmotiv di questa sesta edizione ‘Women in Art’, in un’accezione del tutto positiva. L’augurio è che ognuno di noi possa godere di ogni momento che la vita ci regala, con entusiasmo, determinazione, curiositá, senso di responsabilitá e, perché no… anche con un pizzico di leggerezza (che non è sinonimo di superficialitá)! Sono stati proprio questi valori che hanno spinto i tanti italiani e non, ad uscire dagli anni bui del secondo conflitto mondiale, con l’intento di voler ricostruire un Paese, come la nostra ITALIA, ma anche come l’EUROPA, segnate dalle profonde cicatrici ereditate dalla guerra. È stato grazie a questi uomini ed a queste donne che è sopravvissuto un Paese pieno di speranza e che ha potuto guardare avanti, con il sogno di ‘voltare pagina e ricominciare a vivere di luce propria’, circondandosi inoltre di tanta bellezza”, continua Angela TREMATORE.

Si tratterà di un Festival la cui MUSICA sará accompagnata ed arricchita da due eleganti forme di espressione artistica: la DANZA e la MODA di quegli anni. Sarà un rivisitare e capire in quale modo passavano le serate i nostri nonni, come vestivano le donne negli anni ’30/’40, oppure cosa si ascoltava alla radio negli anni ‘50/’60.

“Racconteremo attraverso l’Arte un pezzo di storia italiana, europea, mondiale ed anche locale. Lo spettacolo è dedicato ai nostri nonni e genitori, ma è rivolto pure ai più giovani, affinchè la MEMORIA aiuti a non diventare indifferenti. È importante ricordare coloro che, durante e dopo la guerra, si sacrificarono per ricostruire un’Italia migliore, con quel patrimonio di VALORI ed IDEALI da cui dovremmo ripartire oggi, noi giovani…”, conclude il Direttore Artistico del Festival Angela TREMATORE che, oltre ad essere una eccellente pianista, è anche una Donna straordinariamente attiva in ogni sua realizzazione.

E dedica soprattutto molta attenzione alle Donne, non solo offrendo, ogni anno, grande spazio ai talenti femminili che operano in campo artistico e culturale nella nostra Capitanata, ma cercando altresì di coltivare talenti in erba, come quello della giovanissima artista bergamasca Ester CREMONESI.
È stata proprio quest’ultima a realizzare, per l’occasione, la copertina del programma dal titolo così accattivante.

Tanti e diversi gli artisti che si esibiranno, donando il loro tocco incisivo ed elegante, come: Tiziana LARICCIA alla voce narrante; Gina PALMIERI soprano; Michele TREMATORE al violino; Angela TREMATORE al pianoforte; Giovanna D’ANTINO per le coreografie; Simona PENSATO e Maria TRICARICO, le ballerine; Olga DEL GROSSO, Arianna DE SANTIS, Chiara COSTANTINO e Francesca CHIARELLI, le modelle che indosseranno gli abiti di “Atelier Valerie” di Valeria TORIACO e Aldo BOCCAMAZZO.

Elisabetta Ciavarella

Altri articoli

Back to top button