Comunicati

Trivellazioni:Rifondazione Comunista “Questo mare è l’unico che abbiamo”.

La decisione del governo Renzi di autorizzare la ricerca di petrolio e gas nelle immediate vicinanze delle Isole Tremiti e della costa Adriatica, peraltro in aerea del parco marino (zona protetta di rilevanza internazionale),  è totalmente priva di qualunque motivazione logica ed economica.

Di fatti questa scelta può provocare danni gravissimi, oltre che all’ambiente marino ed alle coste adriatiche, anche a settori economici strategici come il turismo  e la pesca che, ricordiamo ai componenti di questo governo, sono due settori trainanti dell’economia della Capitanata e della Puglia dando occupazione a centinaia di migliaia di addetti.

Rifondazione Comunista ritiene che questa scelta politica scellerata  del governo vada contrastata in tutti i modi compreso il referendum già richiesto ed in attesa di pronuncia di legittimità da parte della Corte Costituzionale. Per questo Rifondazione ha aderito sin da subito ad ogni iniziativa pubblica  in difesa del nostro mare come la grande manifestazione tenutasi a Manfredonia il 6 Ottobre del 2012.

Considerata la trasversalità della questione auspichiamo e lavoriamo per la  massima unità di intenti sia tra le diverse forze politiche presenti sul territorio, attraverso il Comitato No Triv, sia tra i rappresentanti istituzionali delle regioni esposte al grave rischio di inquinamento e di danni ai settori economici del turismo e della pesca.

PARTITO DELLA RIFONDAZIONE COMUNISTA

FEDERAZIONE PROVINCIALE FOGGIA

Altri articoli

Back to top button