CulturaPrima pagina

TUTTI I MIEI AVERI AI SANSEVERESI

di MICHELE MONACO

PRONTO, SONO UNA GIORNALISTA, PARLO CON LA SIGNORA DI ORIGINE GRECA EUFROSINA PRINARI?

Sì, sono io. Come posso esserle utile?

SIGNORA, LEI E’ CONSIDERATA UNA GRANDE BENEFATTRICE DI SAN SEVERO…

Oh, grazie, ma ho fatto solo ciò che mi dettava il cuore.

LEI HA DONATO TUTTI I SUOI AVERI A FAVORE DELLE GIOVANI ORFANE DELL’EX CONVENTO DI SAN FRANCESCO (ORA SEDE DEL MUSEO CIVICO).                     LO TESTIMONIA LA TARGA DEDICATORIA COLLOCATA PROPRIO ALL’INGRESSO DEL MUSEO ((VEDI FOTO))

Ringrazio chi mi ha dedicato quella targa. Per il resto dove si è documentata sulla mia persona?

MI SONO DOCUMENTATA SUL LIBRO “SEPOLTI DAL TEMPO” DELLA PROF.SSA SILVANA DEL CARRETTO. UN LIBRO RICCO DI PREZIOSE ANNOTAZIONI SU ALCUNI PERSONAGGI DI SAN SEVERO DEI SECOLI PASSATI.

E cosa scrive la Professoressa di me?

SCRIVE CHE LEI, NEL SUO TESTAMENTO, HA INDICATO COME EREDE UNIVERSALE DI TUTTI I SUOI AVERI L’ORFANOTROFIO CIVILE DI SAN SEVERO. AVERI CONSISTENTI IN NUMEROSI FONDI RUSTICI E FABBRICATI IN AGRO DI SAN SEVERO, CANTINE, 5 FOSSE GRANARIE, CONSIDEREVOLI SOMME DI DENARO (MILIONI DI LIRE) E PREZIOSE COLLEZIONI DI MONETE D’ORO.

Tutto vero. Ricordo che il testamento lo depositai nelle mani del notaio Sebastiani nel 1931. Poi venni meno qualche mese dopo. Spero che abbiano gestito correttamente tutto il patrimonio dell’ente.

LEI E’ DI ORIGINE GRECA, COME MAI LA SUA FAMIGLIA E’ GIUNTA A SAN SEVERO?

La famiglia PRINARI – con mio nonno – lasciò la Grecia per approdare a San Severo già nel 1793. Mio padre era un ricco commerciante ed emigrò in questa città nel 1803 per motivi politici. Insomma una famiglia di profughi. Io nacqui a San Severo nel 1841.

IL SUO È UN BEL NOME: “EUFROSINA”, DA DOVE DERIVA?

EUFROSINA deriva da un antico e ben diffuso nome greco che significa letteralmente “gioia”, “buonumore”, “allegria”, “felicità”. In parte, il nome è di matrice classica della mitologia greca, però anche di tradizione cristiana.

SAN SEVERO DEVE MOLTO AL MECENATISMO DI DONNE COME LEI. PENSO A CONCETTA E TERESA MASSELLI, AD ELISA CROGHAN. QUATTRO DONNE CHE AVETE TRASFORMATO LA NOSTRA CITTÀ NEL 1900.

Grazie. La prego di ricordare anche le mie care Suore Vincenziane che hanno assistito le orfanelle sino agli anni ’70.  BUONA PASQUA A TUTTA SAN SEVERO!

Altri articoli

Back to top button