In evidenza

UMBERTO TORTORELLI candidato fra le fila dei Popolari per l’Italia

Mi chiamo Umberto Tortorelli CANDIDATO CONSIGLIERE con il partito POPOLARI PER L’ITALIA, classe 1975, figlio e padre di questa terra dove sono impiegato per un’azienda privata operante nel settore commercio.

La mia scelta nell’aderire al progetto “San Severo Bene Comune” nasce da un’innata speranza di rinnovamento al nostro territorio…per un futuro migliore per  i nostri figli.

Il mio incontro con il capolista dei POPOLARI

 

PER L’ITALIA risale a molti anni fa, ma la reciproca condivisione con l’avvocato GIGI DAMONE dei principi fondanti del popolarismo mi porta a decidere di voler dare il mio contributo a una città che tanto ha bisogno di giustizia sociale, tema che da sempre mi tocca in quanto investe il mio mondo lavorativo.

Il mio essere a contatto quotidianamente con operatori del settore commercio mi porta, mio malgrado, da alcuni anni a prendere atto della caduta libera in cui il settore versa: vuoi per la crisi economica generale, vuoi per l’evidentissimo lassismo da parte delle istituzioni locali che hanno comportato – anche negli ultimissimi giorni – la chiusura di numerosi esercizi commerciali.

Il mio ingresso in politica quale operatore del mondo del lavoro mi porta subito ad avvicinarmi a un settore da sempre trainante per l’economia del nostro Paese nonchè della nostra città: il commercio … ma tale esperienza mi porta purtroppo a prendere atto del decadimento dello settore, attualmente in profonda agonia.

Sono consapevole della difficoltà del periodo … e chi meglio di me può dire delle continue lamentele di chi oggi si ritrova a dover sostenere una pressione fiscale ai limiti della sopportabilità e una chiusura TOTALE dal punto di vista del credito, da sempre ossigeno del settore.

Proprio in questi giorni sono arrivate le CARTELLE TARES A SALDO per l’anno in corso e gli aumenti spropositati delle aliquote in particolar modo per alcune categorie (vedi frutta e verdura … fiori … ecc) pone per l’ennesima volta di fronte a seri problemi i commercianti sanseveresi, già messi a dura prova dalla crisi economica.

Il mio impegno nei primi mesi del nuovo governo di palazzo Celestini sarà quello di rivedere nel breve periodo le aliquote TARES proponendo riduzioni da compensare con  tagli alla spesa per il sevizio di nettezza urbana (la differenziata doveva portare una riduzione della spesa per i cittadini e invece tutt’altro è stato apportato).

Secondo punto da tener presente nel corso dell’amministrazione futura è rilanciare le svariate forme di commercio, creando significative intese con le banche locali per nuove aperture di credito alle piccole attività commerciali da sempre anima del nostro territorio.

La chiusura del credito ha portato non pochi problemi ai commercianti sanseveresi che si vedono continuamente sempre più allontanare dal sistema creditizio

E infine, terzo e non ultimo importante punto, per una prospettiva di solidarietà e sostegno sociale, ritengo necessario porre in essere tutte le misure necessarie per creare centri di ascolto per la categoria e, insieme alle associazioni e agli enti preposti formare un coordinamento per far si che fondi regionali, nazionali ed europei non restino ancora sconosciuti a chi è meritevole di accedervi.

Credo che ognuno di noi, innamoratissimo della nostra città, non possa che auspicare il meglio per un benessere di vivibilità comune che parte da un miglioramento delle condizioni di vita lavorativa e sociale che il settore commercio da sempre ha dato alle nostre famiglie locali.

I commercianti sanseveresi hanno il diritto di continuare a portare avanti le proprie attività per garantire a se stessi e alle loro famiglie la conduzione di una vita dignitosa riconosciuta dalla stessa COSTITUZIONE ITALIANA ma tutto sarà possibile se come me ognuno di voi sposa il progetto BENE COMUNE sostenendo il candidato sindaco FRANCESCO MIGLIO.

Ed UMBERTO TORTORELLI come CONSIGLIERE COMUNALE.

Grazie.

Altri articoli

Back to top button