ComunicatiIn evidenza

UN ANNO D’ORO PER LO SPORT ITALIANO E PER IL TENNIS CITTADINO.

Un anno magico per lo sport italiano a tutti i livelli. Ripercorriamo questo 2021 attraverso i principali risultati sportivi.

ALTRI SPORT – Gli azzurri sul tetto del mondo

Nonostante una pandemia di Covid-19 (ahi noi ancora in corso), gli azzurri compiono autentici miracoli in quasi tutte le discipline, dimostrandosi più che mai una vera e propria ‘potenza’ a livello internazionale.

Lo slittamento al 2021 di Olimpiadi e Europei di calcio, ad esempio, premiano il tricolore.

L’Italia chiude i Giochi Olimpici di Tokyo con il record assoluto di medaglie (40: 10 ori, 10 argenti e 20 bronzi). In Giappone a farla da padrone è innanzitutto l’atletica: titolo a Jacobs nei 100 e alla 4×100, oro nell’alto a Tamberi e, nella marcia, a Stano e Palmisano. Il quartetto azzurro dell’inseguimento, guidato da Ganna, trionfa su pista, Ferrari e’ d’argento nella ginnastica.

Storici risultati anche alle successive Paraolimpiadi dove il Tricolore sventola ben 69 volte grazie ad altrettante medaglie (14 ori, 29 argenti e 26 bronzi)

La Nazionale di Mancini fa sognare tutti gli italiani del mondo con una cavalcata che si conclude con la finale europea di Wembley, vinta ai rigori sull’Inghilterra. Gli azzurri battono anche il record assoluto di risultati utili consecutivi: ben 34 incontri senza sconfitte.

Nel Volley storica doppietta azzurra. Le due rappresentative italiane (maschile e femminile) vincono i campionati europei. Un risultato auspicato ma mai accaduto nella storia italiana di questo sport.

TENNIS NAZIONALE – Risultati storici con margini di miglioramento.

Per quanto riguarda il Tennis, questo 2021 è stato sicuramente un anno da incorniciare.

L’Italtennis chiude con due azzurri nella top 10.

Matteo Berrettini sempre più nell’élite del tennis mondiale. Il romano strabilia sull’erba, conquistando il Queen’s e fermandosi solo in finale a Wimbledon davanti a Djokovic.

Jannik Sinner si aggiudica l’Atp 500 di Washington e Camila Giorgi, vincendo a Montreal, diventa la seconda azzurra ad assicurarsi un ‘1000’ dopo Pennetta.

Torino ospita gli ATP Final per il primo anno; Zverev trionfa e Berrettini si ritira, ben sostituito da Sinner, l’altro tennista azzurro nella top 10 del ranking.

Berrettini e Sinner, i due atleti i punta del Tennis Italiano hanno ampissimi margini di miglioramento avendo entrambi una giovanissima età; rispettivamente 25 anni Berrettini e 20 anni Sinner.

TENNIS CITTADINO – lo Sporting Club sugli scudi dalle semifinali di serie C al tennis amatoriale

Il ritorno di una rappresentativa dello Sporting Club San Severo, dopo quasi 30 anni, nel prestigioso campionato di serie C maschile è il culmine di un anno da incorniciare.

La compagine sanseverese guidata dal capitano Fabio Marasco (class. 3.5) e composta da Valerio Espedito (class. 2.8), Valdemiro Niro (class. 3.4 – VIVAIO), Giulio di Lullo (class. 4.1 – VIVAIO), è stata rinforzata dall’arrivo dei fratelli Guerra: Yuri (class. 2.6) e Davide (class. 2.4).

Al termine della prima fase, lo Sporting Club San Severo raggiunge il primato in classifica nel suo girone e affronta nei quarti di finale l’ostica squadra del Montecarretto. Uno spettacolo vero quello andato in scena domenica 25 aprile sui campi del circolo sanseverese. Dieci ore di gioco, hanno portato ad un risultato storico: l’accesso alle semifinali dove, però, la rappresentativa sanseverese si arrende ai futuri vincitori del campionato; il C.T. Lecce.

Buoni risultati anche negli altri campionati a squadre maschili e femminili dove le rappresentative sanseveresi hanno ben figurato a livello provinciale e regionale.

Il più grande risultato per il Circolo sanseverese arriva sicuramente dal Tennis amatoriale.

In questo anno, in cui la pandemia ha limitato molto l’attività sportiva, il Tennis, considerato uno degli sport più sicuri, ha vissuto un periodo d’oro.

Sui campi del circolo sanseverese oltre a tutte le ore di gioco dedicate ai campionati e tornei federali, i Soci del Club sono scesi in campo per ben 2.850 ore con una media, quindi di 7 ore di gioco al giorno.

Grazie! Questo mi sento di dire a tutti coloro che hanno lavorato e continuamente si adoperano per la crescita dello Sport del Tennis” – dichiara Antonello Del Sordo Direttore Sportivo dello Sporting Club San Severo – “Grazie! A tutti coloro che sono scesi in campo in questo 2021 rappresentando, a tutti i livelli, lo Sporting Club San Severo” continua il DS – “Grazie! A tutti i Soci che frequentano le nostre strutture sportive e a tutti i maestri che formano le nuove generazioni di tennisti. Unitamente al Consiglio di Amministrazione, stiamo lavorando alacremente per rendere anche il 2022 un anno speciale per il tennis nostrano e per lo sviluppo della cultura sportiva nelle nuove generazioni” conclude Del Sordo.

San Severo, 30/12/2021

Ufficio Stampa Sporting Club San Severo

Altri articoli

Back to top button