Comunicati

UN MANAGER DI QUARTIERE PER UNA SINERGIA OTTIMALE DEL TERRITORIO

TERRITORIO La nosta bellissima cittadina è un luogo virtuoso, ricco di cultura e storia, ma nonostante tutto, tante rimangono le persone inascoltate. Da questo resoconto una mia intuizione per dare voce è maggiore visibilità in modo equo in ogni dove.

Un manager di quartiere dedicato al supporto del luogo assegnato.

Questi, infatti, lavorerà in sinergia con l’intera comunità. Ogni operatore “manager” (uno per zona) gestirà un quartiere diverso, fungendo da tramite con le istituzioni. Sarà, suo fondamentale compito, trovare un’intesa con i residenti. Rientrerà dunque nelle sue funzioni raccogliere richieste, idee, iniziative, problematiche del vivere quotidiano. A mio avviso avere un contatto diretto con una persona scelta per nostro stesso volere; permetterà di esporre agevolmente è con maggiore efficacia, le richieste inascoltate o semplicemente non esposte per lungaggini burocratiche. Tuttavia, questi funzionari, non assumeranno alcun un ruolo di problem solving attivo è saranno eletti democraticamente, operando senza ricevere compenso; si tratta di un’opera di aiuto dunque non lucrativa. I futuri prescelti dedicheranno, quando potranno, il loro tempo libero, visitando la zona, esercenti compresi, per rendersi partecipi del ruolo sottoscritto. Un ottimo modo per eleggerli potrebbe essere, in accordo con il comune; dunque lasciare dei registri cartacei, in un ufficio, preposto al caso, dove i cittadini nel mentre quotidiano, durante le regolari ore lavorative comunali, potranno esprimere la loro preferenza semplicemente è velocemente; possibilmente presentando un documento, proprio come le regolari elezioni. I candidati presenteranno la loro disponibilità nel rendersi eleggibili tramite l’ente comunale, che esporrà un semplicissimo cartello con i nomi associati al quartiere. Gli elettori in questo caso potranno esprimere il voto solo per la zona dove sono residenti, che verrà individuata tramite l’indirizzo apposto sulla carta d’identità. Il ruolo fondamentale di questa figura verrà a compiersi durante i consigli comunali dove questi, esporrano, in sintesi, le richieste ricevute. Se gli organi comunali entusiasti del progetto ne faranno espressa richiesta; potranno organizzare forum appositi dedicati all’ascolto di questi referenti.

scritto è pensato da Vincenzo Naturale

Altri articoli

Back to top button