ComunicatiIn evidenzaPrima pagina

UN MARE DI FURTI METTE IN GINOCCHIO ANCHE IL MONDO AGRICOLO DI CAPITANATA

Esiste ormai da anni un’emergenza sicurezza nelle campagne di Capitanata, al punto che i rappresentanti degli agricoltori hanno chiesto a gran voce l’intervento dell’Esercito. La grave ma realistica richiesta è emersa nel corso dell’ultimo incontro del “COMITATO PER LA LEGALITÀ E LA SICUREZZA IN AGRICOLTURA”, istituito circa sei mesi fa e composto da circa DUECENTO TITOLARI DI AZIENDE AGRICOLE DELLA NOSTRA PROVINCIA. E’ dunque, come nelle città, emergenza sicurezza nelle nostre campagne. Gli agricoltori vogliono che lo Stato ed anche tutte le autorità territoriali tengano in evidenza questa ormai assoluta e indifferibile necessità. Negli ultimi 3-4 anni vi è stato un aumento esponenziale dei furti di trattori, mezzi agricoli e gasolio, oltre che il devastante fenomeno dei furti di rame a carico delle linee elettriche che stanno mettendo in ginocchio il sistema agricolo di Capitanata. Il Comitato lamenta anche la totale assenza delle Forze dell’Ordine, sicuramente per carenza di organico e di mezzi, cosa che però ha consegnato di fatto il territorio nelle mani di bande criminali che nottetempo agiscono indisturbate. Ecco che torna di scottante attualità il problema dei controlli notturni, addirittura più importanti di quelli diurni, sia nei nostri centri abitati, sia nelle campagne per fronteggiare e possibilmente sconfiggere l’azione malefica di bande di ladri disposti a tutto pur di razziare tutto il possibile nel patrimonio altrui.

LA REDAZIONE

Altri articoli

Back to top button