CulturaPrima pagina

Un sorriso strappato alla vita!

Silenziosamente arriva. Senza chiedere il permesso di entrare nella tua vita.

Il cancro.

Quella “mano invisibile” che, sporca di grigio le giornate di sole rendendo cupo anche il gesto umano più semplice.

E’così, lo “tzunami cancerogeno” porta via con sé ogni certezza, gioia, sorrisi ed ogni entusiasmo di restare ancorata alla vita.

Nella tua mente sussurra la frase: “Perché proprio a me?Perchè sono stata io la “prescelta” del cancro?”.

Domande che resteranno senza risposte. E’così, ci si convince che forse lo ha voluto Dio, oppure semplicemente doveva andare così per apprezzare davvero la vita. L’argomento del cancro non è quasi mai oggetto di argomentazione tra amici, colleghi o parenti ma lo diventa nell’istante in cui, qualche conoscente viene sfiorato da questo maledetto male.

Vorresti fuggire lontano da tutto e tutti per evitare quegli sguardi umani curiosi e compassionevoli davanti ad un’immagine completamente diversa da come ti avevano conosciuto.

Nonostante non sia mai stata colpita dal cancro immagino e percepisco il dolore di pelle di una “prescelta”dal cancro.

Immagino quei capelli tra le mani, causate dalla chemioterapia, o le stanze di ospedale che diventano la tua seconda casa … percepisco la mancata preparazione a quel lungo e traumatico viaggio verso l’ignoto mentre il timore di morire invade la tua mente.

La “prepotenza” del cancro desideroso di impossessarti di un corpo e di un’anima non sue è ingiusta. E’ così, il brutto male avanza  “sequestrandoti” dalla tua quotidianità che, fino a ieri sembrava scontata…mentre i cicli ospedalieri infiniti hanno il suo inizio.

Tuttavia, da questo triste scenario di vita esiste la speranza di rinascita grazie ai progressi della ricerca medica.

Sono consapevole che non è possibile capire se non si vive sulla propria pelle questo maledetto male ma, nel mio piccolo, vorrei trasmettere un messaggio di vita: non smettete mai di sperare, perché il cancro non deve vincere, né deve spegnere il vostro sorriso. Nutritevi dei vostri progetti di vita, perché terminato il momento buio ritornerete più forti di prima. Apprezziamo ogni giorno la vita senza dare nulla di scontato: Vivi ogni giorno della tua vita. (Jonathan Swift).

Un abbraccio a tutte le persone che vivono questo delicato momento: FORZA – FORZA – FORZA.

CAROLINA LEONE

Altri articoli

Back to top button