ComunicatiIn evidenzaPrima pagina

Un uomo salvato da Salvato; storia di un sanseverese valoroso

di Ciro Mancino

Il sanseverese Fabrizio Salvato in servizio presso la Capitaneria di Porto di Ortona ha salvato la vita ad un senza fissa dimora durante le forti nevicate e gelate che ha colpito la città di Ortona nel mese di febbraio/ marzo. Proprio le gesta del venticinquenne sono state evidenziate anche nella benemerenza del Sindaco di Ortona che scrive: “La città di Ortona a testimonianza dell’opera e dell’impegno prestati da Fabrizio Salvato com.2classe NP in servizio presso la Capitaneria di Porto di Ortona, nel corso delle operazioni di assistenza nei confronti di persone disagiate e senza fissa dimora durante le forti nevicate e gelate che hanno colpito il territorio comunale nel mese di febbraio/ marzo 2018, riconosce l’alto valore sociale e umano e il lodevole impegno volontario del militare della Guardia Costiera a supporto delle iniziative svolte dall’amministrazione comunale e in particolare dall’assessorato al sociale”. Il militare si è distinto non solo per aver letteralmente salvato la vita al signore soprannominato “mbà Michele”, ma si è preso cura di lui anche e soprattutto nei momenti successivi, coadiuvato dagli assistenti sociali e dal suo capo Francesco Siniscalchi. “E’ dovere di uomo, prima ancora del militare – spiega Salvato – aiutare il prossimo nel momento del bisogno. Sin da subito avevo notato le enormi difficoltà nonché l’atteggiamento di totale abbondano del nostro ‘Michele’. Adesso, grazie all’aiuto di tutti, siamo riusciti a trovargli un alloggio ed offrirgli l’opportunità di lavorare”. Dunque, per il militare non solo il riconoscimento al valor civile ma anche e soprattutto un monito per i suoi coetanei e non solo. Un bel stralcio di vita degno della più alta considerazione da parte della cronaca locale.

Altri articoli

Back to top button