ComunicatiPrima pagina

Una ‘panchina’ con i colori dell’arcobaleno in Piazza Castello

Ho sentito il piacere di condividere insieme a tutti voi, l’entusiasmo che ho provato nell’ammirare la panchina super ornamentale, che è stata posizionata in Piazza Castello, lì dove c’era la vecchia baracca, fortunatamente rimossa, posta al lato del Palazzo Liberty.

Bisogna premettere che potremo goderne, grazie a un benefattore molto noto nella nostra città, il Signor Carmine Valerio, che gestisce l’agenzia di Pompe Funebri, Padre Pio, sita in Piazza Castello. Il Signor Valerio, oltre a distinguersi per la sua professionalità nel corso della sua lunga carriera lavorativa, si dimostra ancora una volta generoso nei confronti della nostra città, attraverso questa ultima donazione.
C’è da dire che oggi, la Piazzetta, assume una luce tutta nuova, grazie e soprattutto alle caratteristiche insolite e creative della panchina, che si contraddistingue da tutte le altre, sia per forma, che per dimensione. Inoltre i colori che sono stati scelti, sono quelli dell’arcobaleno, pensati, concepiti e realizzati per molteplici ragioni.
Come il rendere onore a tutti i bimbi nati nel 2020, e poter prendere parte in maniera attiva alla bellissima idea di festeggiare la Giornata Nazionale della Gentilezza, che si terrà in un giorno tanto allegro e significativo come il 21 marzo, che indica l’arrivo della Primavera, che porta con sé la Purificazione e la Rinascita.
Oltre al fatto che l’arcobaleno è stato ed è il simbolo a cui tutti ci siamo e ci aggrappiamo ancora, in questo tormentato periodo storico che stiamo purtroppo vivendo, perché con i suoi colori di speranza e libertà, ci proietta verso un futuro senza ombre, negazioni e paure. Perché in fondo, abbiamo bisogno di crederci davvero, che alla fine, “andrà tutto bene”.
Concludo con un grazie al Signor Carmine Valerio, a nome di tutti i cittadini di San Severo, per questo regalo funzionale e simbolico, con la speranza che se ne abbia cura e rispetto, come per tutti i beni comuni di cui abbiamo la possibilità di beneficiare. Se desideriamo migliorie per la nostra città, salvaguardiamole partendo da noi.

Antonella Morigerato

Altri articoli

Back to top button