ComunicatiIn evidenza

Una perla della Sanità in Puglia il reparto oncologico di San Severo

Non è un mistero per alcuno, oggi, che la città di San Severo in Puglia sia all’indice nella toponomastica della Daunia.
Purtroppo carenze sanitarie delle quali sono responsabili ( governo regionale e centrale) unitamente ad una criminalità dilagante ed incontrollata «magnificate» in televisione e in vari organi di stampa, scoraggiano ogni migliore intendimento.
Tuttavia c’è a San Severo «una gemma preziosa» che va menzionata e segnalata. Infatti, da pochi mesi, è stato realizzato nell’Ospedale di San Severo il Reparto di Oncologia che lo rende meritevole di ogni considerazione e menzione
Il dott. Lombardi già noto per le sue capacità sanitarie negli Ospedali di San Marco in Lamis e Lucera, ha dato vita ad una struttura medica annessa al reparto di Medicina del locale Nosocomio.
Peculiare, ma importante, è l’accesso al reparto distinto ed indipendente da quello del complesso ospedaliero onde evitare che i malati, che necessitano di terapie oncologiche, possano essere contagiate dal COVID19.
L’intelligenza, la capacità professionale, il garbo, la cordialità, l’umanità e il sorriso costante sulle labbra sono anche doti caratteristiche da non dimenticare ma ricordare, perché proprie del dott. Lombardi, del personale medico, infermieristico e sanitario tutto.
Grazie dott. Lombardi per aver dato vita alla realizzazione della Struttura di Oncologia nella quale i pazienti vivono in condizioni di estrema sicurezza, in locali costantemente igienizzati e amorevolmente assistiti dal personale medico e infermieristico.
Grazie anche perché nel reparto da Lei voluto con personale di qualità e professionalmente addestrato, i malati sottoposti a terapie vivono in un ambiente dove è bandita l’ansia, il disagio e il timore per la propria patologia in quanto l’accoglienza e la solerzia del personale infermieristico contribuiscono a rendere la degenza accettabile. Capacita professionale, cortesia e sorriso aiutano ad alimentare le speranze e la voglia di vivere delle persone sottoposte alle varie terapie e cure.
L’Ospedale di San Severo ha così un motivo valido per andarne fiero e dimenticare e far dimenticare le tante negatività che l’affliggono.
La Sanità ed il Sud spesso tanto dimenticato dalla politica sono in grado di dare esempi di eccellenza. Le persone ci sono e le capacità e volontà non mancano, importante è non lasciarle sole.
Occorre accantonare invece gli abusi, i favoritismi e le clientele, che tra squallidi contrasti tra «capi e capetti» della politica sanitaria regionale vanificano i migliori propositi e programmi.
Grazie dott. Lombardi e «ad maiora semper».

San Severo, 31/05/2020
Avv. Antonio Censano

Altri articoli

Back to top button