SUPERCAZZOLA

UNA RIFLESSIONE SULLO STRANO VIAVAI DI PALAZZO CELESTINI

Nell’ultimo EDITORIALE pre-estivo, la nostra GAZZETTA cartacea suggeriva ai vertici di Palazzo Celestini di riflettere su un fenomeno finora sconosciuto: le dimissioni di QUATTRO ASSESSORI (nell’ordine MARIELLA DI MONTE, LINO ALBANESE e ANTONIO CICERALE, oltre a MICHELE EMILIANO per l’elezione a Governatore pugliese), le dimissioni di più SEGRETARI COMUNALI (praticamente CINQUE in due anni, considerando i due interim di AUGUSTO FERRARA), di DIRIGENTI (qualcuno fermatosi tra noi poche settimane, parecchi altri ‘dimissionati’…) e persino di FUNZIONARI e semplici IMPIEGATI, emigrati per Foggia, Termoli ed altre sedi definite ‘più gradite’. L’unica che ha concesso ampie dichiarazioni sui motivi della sua ‘fuga’ dal Palazzo è stata la DI MONTE; gli altri — almeno ufficialmente e pubblicamente… — hanno preferito tacere, forse perchè, ipotizziamo, avrebbero potuto accendere un fuoco pirotecnico di botte e risposte dall’approdo indecifrabile. Ed altri attuali dimoranti del Palazzo Municipale, inoltre, hanno rivelato di non poterne più di un ambiente lavorativo che va avanti col freno a mano semi-tirato. Altri ancora, che sarebbero propensi ad altre evasioni improvvise, confessano di essere stati finora frenati dall’impossibilità, in un momento così difficile, di trasferirsi famiglia, armi e bagagli altrove. E aggiungiamo che, dopo qualche recente annuncio piuttosto ‘azzardato’ dei vertici municipali in materia di intitolazioni, si dice che un altro paio di Assessori stavano per togliere le tende. Per tutto ciò si potrebbe adattare a Palazzo Celestini la frase famosa di apertura e chiusura del celebre film “Grand Hotel” e cioè “GENTE CHE VA, GENTE CHE VIENE”! La gente, ovviamente, aspetta che si fermi la giostra e che le scelte del prossimo futuro siano sempre ben ponderate (come ad esempio una VERA lotta all’evasione delle tasse comunali e la riesumazione di posizioni di evasori incalliti che rischiano di finire prescritte, come nel recente passato, per decorrenza dei termini di legge… ALLA FACCIA DI TUTTA LA GENTE ONESTA DI SAN SEVERO CHE PAGA FINO ALL’ULTIMO CENTESIMO ANCHE IL CORRISPETTIVO DELL’ARIA CHE RESPIRA! SI DIANO RIGOROSE DISPOSIZIONI AGLI UFFICI FINANZIARI E SOPRATTUTTO TRIBUTARI DI ESSERE — è il caso di dire — FINALMENTE…FISCALI. Domanda finale: ma la gente queste cose perchè viene a raccontarle sempre a noi e non decide di andarle a spiattellare direttamente a Piazza Municipio? Chissà…! Sarà un fatto di fiducia.
UN AMICO DEGLI “AMICI…MIEI”

Back to top button