ComunicatiIn evidenza

UNA SAN SEVERO ANCORA PIÙ ACCOGLIENTE PER IL NATALE

L’Editoriale di DESIO CRISTALLI

Siamo ormai in orbita natalizia e dunque la nostra Città ha assoluto bisogno di vestirsi a festa, dando una sterzata di allegria e serenità all’oggi del COVID e dei lockdown. L’augurio per rendere la Città uno sfavillio di luci e di gaiezza popolare è quello che TUTTI, Amministrazione Comunale in testa, facciano la loro parte, anche a costo di preventivare qualche spesa in più, che sicuramente avrà un ritorno per la presenza di gente dei Comuni del circondario che verranno a fare spese nella nostra Città, punto di riferimento dell’Alto Tavoliere e del vicino versante del Gargano. La Giunta Comunale, in data 8 novembre, ha già deliberato varie iniziative: un concorso “Luci, suoni e idee per il mio Natale a San Severo”, destinato ai privati cittadini ed alle attività commerciali; la promozione della XXVI Edizione della rassegna presepistica “San  Severo  Presepi”, in collaborazione con i locali “Amici del Presepe”; una rassegna di spettacoli musicali nelle piazze e vie del centro cittadino; l’installazione di  un  impianto  di  video  proiezioni  cromatiche  ed  effetti  dinamici,  nel  piazzale Aldo Moro e nell’attiguo Largo Carmine, con riproduzioni di immagini natalizie e la riproduzione dell’immagine di San Severino in occasione del cinquecentenario della prima apparizione; l’installazione  di  alberi  illuminati  in  piazza  Municipio e nel  piazzale antistante al Teatro Comunale; ma anche l’installazione di una pista di ghiaccio in piazza Incoronazione. Naturalmente ci auguriamo che per l’organizzazione degli eventi e delle attività culturali, l’Amministrazione Comunale si avvalga della preziosa collaborazione di sodalizi di vario genere contribuendo significativamente ai costi. La nostra Città ha tante bellezze architettoniche e monumentali da sciorinare agli occhi di quanti vengono (o ritornano) tra noi ma il periodo natalizio di quest’anno deve essere un’autentica ripartenza verso un futuro sanitariamente e socialmente più prospero. TUTTI si sentano chiamati a questa ‘crociata’ della CITTA’ DEI CAMPANILI per dimostrare agli scettici che ci guardano dall’alto in basso — per via di quella fauna umana che spesso ci disonora! — che San Severo è ben altro e per molti versi non ha niente da invidiare ad altri posti che godono di una fama e simpatia superiore senza averne spesso il diritto. Mettiamola così: siamo indietro in certe graduatorie nazionali per colpa di pochissimi ma nettamente avanti in altre graduatorie per merito di tantissimi!   

 

Altri articoli

Back to top button