In evidenzaSport

USCIRÀ DOPO L’ESTATE IL LIBRO DI CIRCA 350 PAGINE “L’AFFASCINANTE STORIA DELLA CESTISTICA SAN SEVERO”

di VANNI PELUSO CASSESE

Se non ritenessi di incorrere in una sorta di blasfemia, mi verrebbe di proferire: annuntio vobis gaudium magnum… habemus… E sì, la formula dell’annuncio cerimoniale della Chiesa Cattolica al popolo del nuovo vicario di Gesù in terra, sembra proprio aderire, per carità solo nella parte della ‘grande gioia’, alla comunicazione che sto per farvi. Ebbene, son trascorsi ben 4 anni dalla ricorrenza del 50° anniversario della CESTISTICA. In quell’occasione, in qualità di Presidente del Comitato d’Onore insediato dalla dirigenza del Club giallonero, avevo suggerito la realizzazione di talune iniziative per i festeggiamenti di una tale ricorrenza, ancorché non conosciuta, purtroppo, dai dirigenti e mi ero già spinto ad un buon livello di pianificazione. La prima idea che suggerii fu quella di giocare una partita a San Severo con la squadra di serie ‘A’ francese di Bourg en Bresse, la città che, includendo nel suo tessuto sociale una nutrita comunità di sanseveresi…condotti da ENRICO PALMIERI, mantiene rapporti e scambi culturali col nostro Comune. Così, presi prontamente contatti ed approcci organizzativi che prevedevano tra l’altro, su esplicita richiesta del Club transalpino, una gara di ritorno da giocarsi poi in Francia. Fu coinvolta nell’organizzazione l’associazione internazionale ‘Le rondini pugliesi’. Una seconda idea che proposi riguardava l’istituzione di un premio nazionale, da riconoscere al miglior giocatore del settore giovanile italiano, eletto da tecnici e giornalisti sportivi. In breve tempo avevo contattato alcuni… notabili per informarli dell’iniziativa ed avere la disponibilità a far parte della giuria. Grazie a questa celebrazione, San Severo, per qualche giorno all’anno, sarebbe stata al centro degli interessi del basket nazionale, fruendo così delle ricadute d’immagine non comuni per un piccolo centro come il nostro. Avevo anche ipotizzato la realizzazione di un piccolo museo della CESTISTICA. E pure qui mi ero attivato chiedendo alla Direttrice del MAT consigli e guida sulla sua fattibilità. Intanto, mi perveniva la richiesta da uno dei dirigenti del Club giallonero di ultimare la stesura, che in verità avevo già completata, della storia della CESTISTICA, poiché il Club era intenzionato ad acquisirne i diritti. Non volendo dilungarmi oltre vi dico come è andata a finire. La dirigenza della Cestistica si è fatta…uccel di bosco. Il Comitato non è stato più convocato ed una sola iniziativa fu portata a compimento, quella caldeggiata dalla dirigenza del Club, e consistente in alcune centinaia, credo, di bottiglie di vino etichettate col logo del 50° anniversario. Non so se mai siano state intuite le figuracce fattemi fare con i dirigenti del Club di Bourg en Bresse e con quelli dell’Associazione ‘Le Rondini Pugliesi’. E anche quali misere scuse ho dovuto inventarmi con gli interpellati per l’istituzione del Premio Nazionale. E ancora cosa ho dovuto dire alla Direttrice del MAT per defilarmi dal progetto intrapreso. Brutta…storia, questa. Ma ancora non completa, in quanto venne meno anche la pubblicazione del libro della storia della CESTISTICA, in quanto letteralmente dileguatosi il dirigente che aveva preso gli accordi, ancorché verbali, anche con l’Editore ((ESSEDITRICE SALES)) per la sua stampa. Basta! Preferisco ora tornare alla comunicazione che tanto tengo a fare. Ebbene, ‘L’AFFASCINANTE STORIA DELLA CESTISTICA SAN SEVERO’ è stata stampata! Gaudium magnum. Il mecenate, patrocinante di questa pubblicazione? L’imprenditore PAOLO DELL’ERBA, persona di grande umanità. La sua sensibilità gli ha fatto cogliere in questa storia il fenomeno sociale sicuramente più coinvolgente che la Città di San Severo ha espresso nei 50 anni raccontati, perciò meritevole di pubblicazione. Attualmente i membri fondatori del Club NERI PER SEMPRE, l’allenatore e gli ex giocatori della CESTISTICA, custodi dei suoi valori etico-sociali-sportivi, si stanno attivando per stabilire le modalità di diffusione del testo con le sue ben 350 pagine. Pagine ricche di foto, in tanti si ritroveranno in esse, ma anche di documenti, di articoli giornalistici ed aneddoti. Pagine che raccontano la reale storia, perché occorre che la memoria sia onesta e scriva tutto, anche ciò che potrebbe non piacere o non essere funzionale al proprio giudizio. Storia, quindi, anche da tramandare alle future generazioni perché sappiano quando e come ha avuto origine e si è poi radicato tanto generosamente il sentimento CESTISTICA. Il libro edito dalla Esseditrice Sales, nel quale quella che racconto è sì la narrazione di mezzo secolo di risultati sportivi, ma anche la testimonianza di un’ammaliante favola, permeata così com’è, di sentimento, d’amore e di passione per un nome, quello della CESTISTICA SAN SEVERO e per i colori che fasciano i suoi giocatori, quelli GIALLO-NERI.

Altri articoli

Back to top button