ComunicatiPrima pagina

V-DAY: Dott. Morlino “lo pneumologo tra i primi vaccinati in questo inizio di campagna vaccinale”

Intervista esclusiva di Rosaria D’Errico

V-DAY Ad aver ricevuto le prime dosi di vaccino anti-COVID anche per il dottor Paride Morlino, direttore del reparto di pneumologia dell’ospedale di San Severo : lo pneumologo tra i primi vaccinati in questo inizio campagna vaccinale.

Dottor Morlino, a meno di un anno dalla scoperta all’ospedale di Codogno del “paziente uno”, dopo due milioni di contagiati e dopo oltre 70.000 morti, arriva il Vax Day: è l’inizio della fine?

È l’inizio della speranza!  È l’unica terapia che conosciamo ad oggi per combattere questa terribile pandemia.

Anche a lei, nella giornata di ieri, 27 Dicembre, è stata inoculata la prima dose: questa  vaccinazione,  consentirà di tornare alla vita di prima?

Consentirà agli operatori sanitari già duramente colpiti, di lavorare con maggiore serenità.

Il mio pensiero va comunque all’imminente prossima ondata di vaccinazioni che interessano oltre ai sanitari una intera generazione di anziani e di soggetti estremamente fragili.

Ci saranno effetti collaterali, se si quali?

Effetti collaterali nulli o lievi. I soliti sintomi che si manifestano durante una campagna vaccinale. Personalmente non ho alcun sintomo.

Ai cospirazionisti e agli scettici, che valutano questo vaccino rischioso,  cosa  vuole dire per rassicurarli? 

È rischioso ammalarsi di COVID. 700-800 morti al giorno ne sono la riprova. Prima arriviamo a vaccinarci tutti, prima potremo riprendere una vita “normale”.Certo sarà difficile muoversi, andare al cinema, al teatro, a scuola, all’università, al ristorante, per i non vaccinati.

Esattamente cosa viene iniettato e dopo quanto tempo, dalla prima dose somministrata, si inizierà a sviluppare una difesa immunitaria che proteggerà dal contagio?

Viene iniettato dell’mRNA (tecnica nuovissima) non un virus attenuato come per l’influenza. L’mRNA e capace di stimolare una risposta anticorporale nel 95% dei casi. La scienza ha fatto degli enormi passi in avanti con lo sviluppo di questi vaccini. Dopo la prima dose, bisogna somministrasi un’altra a distanza di 21 gg e l’immunità si raggiunge 7-10 gg dall’ultima dose. Sostanzialmente si acquisisce l’immunità in 30 gg dalla prima somministrazione.

Il V-Day segna una svolta nella lotta alla pandemia. Il virus ha cambiato la vita dell’umanità: oltre alle innumerevoli morti, siamo stati privati della libertà, della normalità:  possiamo affermare che il vaccino ci condurrà verso la “vittoria”?

Il vaccino è I’unica arma che abbiamo. Anche questa volta il mondo intero nel giro di 2-3 anni sconfiggerà questo terribile nemico. Abbiamo questa certezza.

Altri articoli

Back to top button