ComunicatiIn evidenza

VIA PONCHIELLI: OLTRE AL DANNO LA BEFFA! BAMBINI ANCORA AL GELO!

“Un Sindaco che non è attento alla salute dei più deboli, deve rassegnare immediatamente le proprie dimissioni.”

Non c’è pace per i bambini della Palmieri che, dopo aver subito lo sfratto con relativo trasloco dai locali scolastici di via Alfieri, si sono visti al freddo insieme ai coetanei che già frequentavano il plesso Rodari di via Ponchielli.

Il Sindaco, infatti, che si era deciso ad accendere gli impianti di riscaldamento nelle scuole cittadine solo dopo la nostra segnalazione della settimana scorsa, non aveva provveduto per tempo neanche a verificare lo stato degli stessi nei locali scolastici di pertinenza comunale.

In base a quanto riferitoci da genitori, insegnanti e collaboratori, infatti, pare che i bambini della scuola Rodari permangano in classi, corridoi e bagni freddissimi a causa di un guasto tecnico.

Come mai non sono stati effettuati per tempo controlli e manutenzione alle caldaie?

I cittadini sono “obbligati” a verificare annualmente lo “stato di salute” dei propri impianti termici a casa e, invece, nei locali pubblici il Sindaco che fa? Agisce con superficialità e disattenzione.

Il sindaco è garante della salute pubblica: in questo momento i bambini stanno subendo le conseguenze del permanere in locali freddi.

Il Sindaco sta disattendendo a un esplicito decreto del Ministero che indicava l’accensione dei riscaldamenti in base alle zone d’Italia.

Un Sindaco che non è attento alla salute dei più deboli, deve rassegnare immediatamente le proprie dimissioni.

Chiediamo che il problema, se accertato, all’impianto della scuola in oggetto sia tempestivamente risolto nella data odierna così che i riscaldamenti possano essere attivati e i bambini possano trovare locali caldi e accoglienti già da lunedì 28.

Le Consigliere Comunali

Lidya Colangelo e Alessandra Spada

Altri articoli

Back to top button