CronacaIn evidenza

(video) CORONAVIRUS: A SAN SEVERO LA SITUAZIONE GRAVE! POSITIVI FRA GLI 11 E I 20 CASI.

A dichiararlo è il Sindaco di San Severo, l’avv. Francesco MIGLIO, nella sua diretta Facebook di oggi domenica 22 marzo.

“Il Trend purtroppo è negativo. Secondo gli ultimi dati pervenuti, sono 79 le persone che si trovano in isolamento fiduciario o perché provenienti dalle zone rosse, o perché hanno avuto un contatto diretto con una persona risultata positiva al test per accertare il COVID-19. Ma sono cresciuti anche i dati dei soggetti in quarantena, cioè coloro che devono restare in isolamento assoluto. I casi Positivi sarebbero fra gli 11 e i 20 e  il numero dei casi in provincia di Foggia che è la più colpita sono 212, puntualizza il Sindaco MIGLIO.

“Il dato preoccupante è che San Severo è in fascia arancione, per cui potrebbe diventare Zona Rossa! Tutto questo sta succedendo nonostante i moniti che sono stati continuamente fatti, come il NON USCIRE DALLE PROPRIE ABITAZIONI. Invece questo fenomeno non ancora viene recepito. Voglio fare appello dunque al vostro SENSO DI RESPONSABILITÀ. Pensate che ognuno di noi, in questo momento drammatico, é potenzialmente un omicida, in quanto potrebbe arrecare danno alla salute dell’altro, non rispettando le precauzioni dovute. E quale rimorso ci assalirebbe un giorno se sapessimo che un familiare è stato Vittima del nostro comportamento? Si tratterebbe di uno scrupolo che ci accompagnerebbe per tutta la vita! Voglio quindi, ancora una volta, fare appello al senso di responsabilità e di amore per le persone che ci sono vicine. E quando qualcuno dice ‘Sindaco chiama l’esercito’… ebbene un Sindaco non ha questo potere in uno Stato Democratico! Oppure quando mi viene detto ‘Chiudi tutto’…ma è solo il Governo, che ha evocato a sé tale potere, che può impedire tutti gli ingressi in entrata e di uscita nelle città! Ed infine, per quanto riguarda gli orari di apertura dei supermercati, personalmente credo che più si riducano, più si rischiano assembramenti, per cui li ritengo dannosi”.

https://www.facebook.com/119229865355119/videos/147222903261828/

“Dobbiamo impegnarci di più! L’abbattimento del traffico non è ancora sufficiente e se non ci diamo una calmata, andremo al collasso totale come è successo in Lombardia e Veneto!”, ha continuato a dichiarare il Sindaco MIGLIO.

“Se avete bisogno di rifornirvi, prediligete le consegne a domicilio ed uscite il meno possibile. Stiamo cercando di evitare che gli anziani escano, ma a quanto pare diversi stanno brillando per l’irresponsabilità”, prosegue il Primo Cittadino di San Severo, informando inoltre della creazione di uno Sportello a supporto psicologico, in cui vari professionisti si sono messi, in modo volontario, a disposizione per chi ne avesse bisogno.

Ed ha infine sottolineato che l’Ospedale”Masselli-Mascia di San Severo, non è stato individuato come reparto COVID. Ecco perché non ha potuto beneficiare del supporto di ventilatori. È possibile però aiutare all’acquisto di essi, destinandoli al reparto di Pneumologia, attraverso una raccolta fondi all’uopo organizzata dall’editore de “La Gazzetta di San Severo”.

“FORZA E CORAGGIO!”, il suo appello accorato.

Elisabetta Ciavarella

Altri articoli

Back to top button