ComunicatiPrima pagina

(video) Giornata nazionale del Mare: un tesoro da conoscere, proteggere e valorizzare di cui fa parte anche il Gargano

di Rosaria d’Errico

Oggi si celebra la “Giornata del mare e della cultura marina”, istituita dal decreto legislativo del 3 novembre del 2017 per sensibilizzare, soprattutto i più giovani, sull’importanza del rispetto e della conoscenza dell’elemento che, con la sua biodiversità, costituisce il più grande ecosistema del nostro pianeta.

Da sempre il nostro Paese ha legato la sua storia e la sua vita al mare, fondamentale risorsa economica, ma anche culturale, scientifica e ricreativa che abbraccia circa 8.000 chilometri di costa italiana in 15 delle nostre 20 regioni. In Italia sono 27 le aree marine protette a cui si aggiungono 2 parchi sommersi, che tutelano complessivamente circa 228.000 ettari di mare: una risorsa di grande valore che va salvaguardata. E proprio la difesa del mare è tra gli obiettivi principali della Guardia Costiera, impegnata quotidianamente nella ricerca e soccorso, nella tutela della sicurezza della navigazione, nella difesa dell’ambiente, del patrimonio ittico e dell’habitat marino e costiero.
*E fra le bellezze naturalistiche dei fondali marini del nostro Paese, ci sono anche quelle pugliesi e di uno spettacolare Gargano*.
“Caotico e quieto, sereno, tempestoso e silenzioso, spumeggiante e sconfinato, questo è il mare” – a descrivere il “suo” mare è Leonardo Angelicchio, guida turistica e dipendente Navigazione Libera Adriatica Navi Tremiti-
Un mare che
“attira, ci induce ad esplorarlo, ma nonostante ciò resta ancora misterioso e pieno di segreti. Lo amiamo sin da bambini, un vero divertimento gettarsi contro le sue onde. Poi, una volta adulti ci attira per quell’aria salmastra, per il rilassante e costante rumore delle onde che si infrangono sulla costa o semplicemente per i ricordi di un’infanzia ormai lontana. A volte lo temiamo perché può trasformarsi e diventare minaccioso e imprevedibile, ma continuano ad amarlo, sempre comunque” – queste le riflessioni poetiche che Leonardo dedica al mare nella sua giornata celebrativa-

rubino energas

Altri articoli

Back to top button