EventiIn evidenzaPrima pagina

XXIII edizione San Severo Presepi

La sede locale dell’Associazione Italiana Amici del Presepe (Aiap), è lieta di invitare la cittadinanza intera e chiunque voglia, all’inaugurazione di una grande rassegna di Presepi e Diorami il primo dicembre alle ore 19,00, presso il “Laboratorio delle Idee”, in Corso G. Di Vittorio, 156 (ex caserma dei Vigili del fuoco).

L’evento, organizzato grazie al patrocinio della Provincia di Foggia e del Comune di San Severo, intende avvicinare quanti possano interessarsi all’arte presepiale ed a cui la stessa Associazione si dedica da anni come fucina preziosa di idee e di talenti.

“Chi ci sarà ad esporre e quali sono le novità di quest’anno?”, chiedo al Presidente della locale sede AIAP, Nazario Sette.

“Parteciperanno sia i soci dell’Associazione che qualche esterno, tra cui uno dei grandi pittori sanseveresi, Dino Bilancia, che esporrà un altorilievo raffigurante la natività. La novità sarà l’esposizione di un Presepe davvero gigante, di circa 20 metri quadri”.

“Quali sono i materiali maggiormente utilizzati?”.

“Si tratta prevalentemente di materiali riciclati, quali: polistirolo, rame, cartone, scagliola, segatura…”

“L’anno scorso se ricordo bene, era prevista una lotteria. E quest’anno?”.

“Ebbene sì; al costo di un euro sarà possibile acquistare un biglietto con in palio cinque Presepi che verranno sorteggiati il 6 gennaio”.

La mostra resterà aperta nei giorni sia feriali che festivi dalle 18,00 alle 20,30 e nei festivi anche al mattino dalle 10,00 alle 12,30. Sarà inoltre possibile visitarla su prenotazione.

L’entrata è gratuita.

All’interno, ci saranno in vendita accessori inerenti il Presepe realizzati a mano dai soci e, per chi volesse avvicinarsi di più a tale arte, alla mostra si potranno ricevere informazioni per iscriversi ai corsi teorici e pratici che si terranno nei mesi di febbraio e di marzo presso gli stessi locali dell’Associazione.

Non resta che visitare l’esposizione e perché no, prendere anche spunto per i propri Presepi, immergendosi nel vivo di un clima natalizio localmente ben rappresentato.

                          Elisabetta Ciavarella

Altri articoli

Back to top button