In evidenza

ADDETTO STAMPA E PORTAVOCE: LA COMUNICAZIONE GIUSTA

In merito alle osservazioni del Direttore della “Gazzetta di San Severo” Desio Cristalli

E’ mia intenzione, condividendone le posizioni, intervenire sulla questione sollevata dal Direttore della “Gazzetta di San Severo”, dr. Desio Cristalli, in merito alla necessità in tempi brevi di procedere alla nomina di un Addetto Stampa del Comune di San Severo (da farsi attraverso bando di pubblico

 

concorso cosi come prevede la Legge), carica questa istituzionale dell’Amministrazione locale e alla nomina del Portavoce del Sindaco, carica di carattere politico che rientra nelle scelte del Sindaco della Città di San Severo. Si tratta di due figure estremamente importanti per la comunicazione interna ed esterna dell’Amministrazione Comunale. Oggi, infatti, più che mai la comunicazione è il perno principale su cui deve ruotare l’azione amministrativa della Città; inoltre essa è diventata molto pluralistica e siespleta attraverso una serie di canali che vanno dai comunicati stampa, alla diffusione di eventi,  alla cura dei rapporti con le testate giornalistiche e in tempo reale le notizie corrono sul filo del cellulare, del tablet e degli atri strumenti informatici. L’azione di una buona Amministrazione Comunale si misura sul livello della comunicazione attraverso la diffusione di tutto ciò che viene organizzato. Per meglio definire gli ambiti dentro i quali operano i ruoli di Addetto Stampa di un’Amministrazione Comunale e di Portavoce del Sindaco abbiamo interpellato il Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Puglia, dr. Valentino Losito, ponendo un preciso quesito sulla questione. L’Addetto Stampa è, dunque, una figura istituzionale che rientra nella pianta organica dell’Ente a seguito di espletamento di pubblico concorso, mentre la figura del Portavoce del Sindaco è una carica politica, su libera scelta del Sindaco ed è disciplinata dalla Legge n. 150 del 2000, in quanto rientra nell’ambito del miglioramento delle performance della Pubblica Amministrazione.                                                 Mario Bocola

 

Altri articoli

Back to top button