In evidenza

“Alimentazione e stile di vita: un’intrigante appetitosa associazione a metà fra terapia e prevenzione” Un appuntamento davvero irrinunciabile!

Un appuntamento davvero irrinunciabile!

11 dicembre, ore 18,00: alla sala teatro della Scuola Paritaria dell’Infanzia e Primaria “Suore Sacramentine di Bergamo” in San Severo, terzo incontro per docenti e genitori: scende in campo il dott. Maurizio DELVECCHIO , Pediatra Endocrinologo, Dirigente Medico presso l’ Unità Operativa “Trambusti” dell’ Ospedale “Giovanni XXIII°” di Bari per affrontare un tema oltremodo

 

interessante: “alimentazione: uno strumento terapeutico e di prevenzione”.

Il dott. Maurizio Del Vecchio – raggiunto telefonicamente – ci delinea i principali punti della sua relazione:

“Una sana alimentazione associata a uno stile di vita attivo è uno strumento valido per la prevenzione, la gestione e il trattamento di molte malattie. Un regime dietetico adeguato ed equilibrato non solo garantisce un apporto di nutrienti ottimale, in grado di soddisfare i fabbisogni dell’organismo, ma permette anche di ricevere sostanze che svolgono un ruolo protettivo e/o preventivo nei confronti di determinate condizioni patologiche.

Nella gestione di una sana alimentazione sono principi fondamentali:

1.mantenere il peso nella norma. Essere sovrappeso durante l’infanzia e l’adolescenza aumenta le probabilità di essere un futuro adulto obeso; 2.mantenere uno stile di vita attivo. L’attività fisica aiuta a prevenire l’aumento del peso; 3.limitare il consumo di alimenti ad alta densità energetica che aumentano il rischio di sovrappeso e obesità e di conseguenza di numerose altre patologie croniche.

4.consumare alimenti di origine vegetale, che essendo ricchi di acqua e fibra, hanno un apporto calorico basso e rappresentano un’importante fonte di vitamine, sali minerali e altre molecole benefiche chiamate fitocomposti; 5.limitare il consumo di carne rossa e di carni lavorate e conservate; 6.limitare il consumo di alimenti ricchi di sale, che se consumati in eccesso espongono al rischio ipertensione; 7.soddisfare i bisogni nutrizionali attraverso la dieta. Gli integratori alimentari nei soggetti sani sono superflui. Aumentare la varietà della dieta è un ottimo metodo per mantenere l’organismo in salute e prevenire i tumori; 8.allattare al seno per almeno i primi 6 mesi. L’allattamento al seno esclusivo fino a sei mesi può essere protettivo tanto per la madre quanto per il bambino. Per la donna, l’allattamento al seno protegge dall’insorgenza del tumore del seno a tutte le età. Per i neonati ci sono probabili evidenze che l’allattamento per almeno 6 mesi sia in grado di prevenire il sovrappeso e l’obesità e le patologie correlate. Esiste una serie di effetti benefici legati all’allattamento al seno come la protezione da infezioni durante l’infanzia e lo sviluppo del sistema immunitario del bambino”.

A beneficio dei nostri Lettori: Chi è Maurizio Delvecchio? “un giovane Endocrinologo Pediatra, laureatosi presso l’Università degli Studi di Bari, che già da tempo fa parlare di sé e dei suoi fondamentali studi in campo di endocrinologia pediatrica in Italia e all’Estero – ci riferisce il dott. Nicola Fuiano, Responsabile Scientifico del PROGETTO -. Il dott. Delvecchio è certamente destinato a diventare una delle figure di riferimento in ambito nazionale. Ha spalle davvero robuste grazie al suo personale percorso formativo vissuto presso Istituti Scientifici Italiani e Stranieri di primissimo livello. Il suo curriculum vitae parla abbondantemente ed in maniera davvero esaustiva di lui. Per me personalmente, è un autentico piacere averlo al mio fianco. Il pomeriggio del prossimo 11 dicembre, sicuramente, rappresenta una ghiottissima chance di autentico aggiornamento in campo nutrizionale per docenti e genitori”.

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Bari con votazione 110/110 e lode. Specializzato in Pediatria presso il Dipartimento di Biomedicina dell’Età Evolutiva dell’Università degli Studi di Bari con votazione di 50/50 e lode. Perfezionato in “Patologia peri-natale: correlazioni anatomo–cliniche” presso l’Università di Bari e in “Endocrinologia e Diabetologia Pediatrica” presso la scuola nazionale di perfezionamento della Società Italiana di Endocrinologia e Diabetologia Pediatrica. Dottore di ricerca in “Scienze Pediatriche” presso il Dipartimento di Biomedicina dell’Età Evolutiva dell’Università di Bari . Ha frequentato: la Clinica Pediatrica dell’Università Vita – Salute San Raffaele di Milano ; la 18a Summer School dell’European Society for Pediatric Endocrinology; il Royal Hospital for Sick Children di Edimburgo e il Child Life and Health, Department of Reproductive and Developmental Sciences, dell’Università di Edimburgo ;il 17th Advanced Postgraduate Course on Growth and Growth Disorders del Karolinska Institute di Stoccolma.

Autore/coautore di: 31 articoli in extenso (29 in riviste internazionali), 6 comunicazioni orali a congressi internazionali e 18 a congressi nazionali; 31 presentazioni poster a congressi internazionali e 31 a congressi nazionali. Membro esterno del Comitato Etico dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Bari.

Reviewer di: Journal of Endocrinological Investigation; Expert Review of Endocrinology and Metabolism, Minerva Pediatrica, Journal of Pediatric Endocrinology and Metabolism.

Altri articoli

Back to top button