In evidenza

APRICENA – “UNITI PER CAMBIARE”: NON SIAMO UN PARTITO. SIAMO UN POPOLO

Grazie Apricena per il supporto e la vicinanza dimostrata nei tre giorni di festa

Non possiamo che partire col ringraziare voi, Cittadini di Apricena, per la grande testimonianza di vicinanza e affetto che avete dimostrato nei tre giorni di festa della nostra lista civica “Uniti per Cambiare”. Come annunciato, non ci presteremo a fare la

 

conta delle presenze. Lasciamo che siano gli altri a “dare i numeri”. A noi interessa la gente che ha affollato le piazze. Le persone che hanno partecipato e sono intervenute nei dibattiti che abbiamo organizzato.

La seconda edizione della festa della lista civica “Uniti per Cambiare” ha visto un costante bagno di folla in tutte e tre le giornate di incontri e dibatti . Una serie di eventi itineranti che hanno riempito dapprima Piazzale Andrea Costa, nei giorni di venerdì 13 e sabato 14 settembre, e che ha vissuto il picco massimo di partecipazione su Piazza Giovanni Paolo II, nella nostra amata zona Sacra Famiglia. Un grazie particolare all’amico FRANCO DI GIUSEPPE, che ci è venuto a trovare sabato, in occasione della seconda serata.

Continuando nel solco già tracciato dal SINDACO ANTONIO POTENZA durante l’anno di amministrazione, abbiamo voluto incontrare gli Apricenesi e PARLARE CON LORO. In questi giorni è emerso un dibattito COSTRUTTIVO E MODERATO SUI FATTI E SUI PROBLEMI DELLA GENTE. Al centro ABBIAMO VOLUTO METTERE APRICENA, TRALASCIANDO POLEMICHE INUTILI E STERILI.

Su questi temi continueremo a muoverci per proseguire il percorso avviato dall’AMMINISTRAZIONE POTENZA. Ci attendono mesi di lavoro accanto alla gente, insieme a quelle persone che condividono i valori di “Uniti per Cambiare”: LEGALITA’, TRASPARENZA, OCCUPAZIONE E DIFESA DEL TERRITORIO.

Ecco perché, lo abbiamo ribadito anche in questi giorni, CONTINUEREMO AD ESSERE VIGILI SU TUTTE QUELLE SITUAZIONI CHE, COME IL CEMENTIFICIO VOLUTO DALL’AMMINISTRAZIONE CHE CI HA PRECEDUTO, VORREBBERO DETURPARE LA NOSTRA APRICENA.

NOI CI SIAMO e la gente lo ha capito. UNITI PER CAMBIARE non è un partito in cui esistono steccati ideologici. SIAMO UN POPOLO LIBERO. Che partecipa e decide con la propria testa, che fugge i ricatti. Siamo un popolo che si rispecchia in quanto fatto dall’Amministrazione guidata da Antonio Potenza: IL SINDACO DEL FARE, DEL POPOLO E DELL’ANTIMAFIA, come recitavano i manifesti affissi sul palco la serata conclusiva della nostra (e vostra) festa.

Altri articoli

Back to top button