In evidenza

Auto usate, vendite in aumento nel primo quadrimestre del 2019

La situazione economica di molte famiglie della Penisola ha costretto queste ultime ad alcune scelte per far fronte alle spese. Nella lista troviamo anche la decisione di acquistare le automobili usate, sebbene sia riduttivo limitare il successo di questo mercato alla “congiuntura economica” italiana. E infatti sono molte le ragioni che hanno spinto gli automobilisti tricolori verso l’acquisto di una vettura usata, non soltanto per una questione di soldi. Più avanti avremo modo di scoprire quali sono questi motivi, ma è comunque il caso di iniziare dai dati di settore, che rappresentano la prova in assoluto più concreta per testimoniare il successo del comparto delle auto usate.

Mercato auto usate: la situazione in Italia

La situazione del settore automotive usato è in crescendo da svariati mesi, precisamente dal 2018, e si parla di una scalata che prosegue anche nel 2019. Secondo i dati di riferimento, il primo quadrimestre di quest’anno ha registrato un giro d’affari superiore ai 21 miliardi di euro (21,6 miliardi, per la precisione). Nonostante un marzo poco gratificante dal punto di vista dei numeri, ci ha pensato aprile a dare nuovo ossigeno al mercato delle vetture usate: l’ultimo mese del primo quadrimestre del 2019, infatti, ha portato con sé un aumento delle vendite pari al +6,1%.

Il totale di passaggi di proprietà registrato ad aprile 2019 è stato superiore alle 253 mila unità, contro le 239 mila dello scorso aprile. Altro dato interessante: sempre ad aprile, ogni 100 auto nuove ne sono state vendute 148 usate: una media che, stando ai dati di Automobile Club Italia, sale a 161 se si calcola l’intero primo quadrimestre dell’anno in corso.

Perché gli italiani preferiscono le auto usate

I dati visti poco sopra ci dicono quindi che molte persone hanno scelto di acquistare questa tipologia di vettura, magari sfruttando anche il web, visto che oggi sono presenti diversi portali con pagine pensate appositamente per le macchine usate. Ma quali sono i motivi che spingono gli automobilisti italiani verso questa ricerca, sia essa fisica o digitale? In primo luogo la già citata convenienza economica: comprare un’auto usata fa bene al portafoglio, perché si risparmiano molti soldi rispetto all’acquisto di una vettura nuova.

In secondo luogo, va registrata anche una minore svalutazione del veicolo, e la possibilità di recuperare una buona parte della spesa, se lo si cambia a stretto giro di posta. Inoltre, se l’automobile è recente, è possibile che sia ancora attiva la garanzia proposta dalla casa madre. Infine, la polizza assicurativa costa meno, e l’auto usata è perfetta per un neopatentato. Motivi tanto validi da convincere molte persone a scegliere una macchina di questo tipo.

Altri articoli

Back to top button