In evidenza

BASKET: Cerignola: Cannibali sbranati da fochine affamate

Si conclude con la vittoria delle fochine biancoverdi  l’atteso big match della diciassettesima giornata del campionato di C2 regionale tra gli imbattuti padroni di casa dell’UDAS Cerignola, noti col Nickname di “cannibali”, e la Nuova Aòlius San Severo, giunta in casa della capolista con tanta voglia di far bene ed in un periodo di buona forma, che le ha permesso di mettere in fila ben 5 vittorie consecutive, tutte ottenute al cospetto di squadre di alta classifica. Così, dopo Angel Manfredonia, Invicta Brindisi, Diamond Foggia ed  Adria Bari, questa volta è stato il turno degli ofantini di capitolare davanti

 

alla grinta ed all’organizzazione di gioco dei ragazzi di Panizza. Dopo il match i commenti sentiti da parte di tutti gli spettatori e gli addetti ai lavori presso il Paladileo, evidenziavano come la squadra di Totaro avesse giocato, in questa occasione, al di sotto dei propri standard. Questo è vero, ma quanto ha dovuto lavorare in settimana il coach sanseverese con i suoi ragazzi per riuscire a snaturare il collaudato ed efficace gioco degli avversari! In effetti fin dalla palla a due la Ciavarella Pneumatici ha messo in difficoltà il forte team biancazzurro cercando di isolare il fenomeno Sierra, affidato alle cure degli ottimi Ulano e Daniel che nel corso del match si alternavano su di lui,  ed attaccando il ferro avversario con palloni frequentemente serviti nelle mani dei lunghi. Sulla palla a due era l’Alius a centrare la Tripla con Bjelic mentre per I padroni di casa i primi due punti venivano da Sierra liberato da una palla persa di McCaffrey. Si viaggiava così punto a punto per i primi 5 minuti fino al primo strappo esercitato dagli ospiti che colpivano con continuità soprattutto con i due stranieri. A 2 minuti dalla prima sirena era Miglio che fissava il + 10 (12-22). Bastavano però i 2 minuti rimanenti per riportare le squadre in parità su un’entrata di Sierra. Il secondo quarto si apriva con Francesco D’arrisi sugli scudi. Il numero diciannove infatti segnava due canestri consecutivi , subito imitato da Jonikas che portava a +8 il divario tra le contendenti. Dopo il time-out ordinato da Panizza non si faceva attendere la reazione delle fochine con Bjelic, Mc Caffrey e Filippini che ricucivano lo strappo. Si procedeva così punto a punto fino all’intervallo lungo che vedeva i sanseveresi avanti di una lunghezza (37-38). La seconda parte del match continuava su questa falsariga. Squadre incollate l’una all’altra mentre sotto le plance si faceva notare sempre più un ottimo filippini che metteva in difficoltà i lunghi avversari sia a rimbalzo che nei suoi movimenti offensivi (alla fine saranno 18 i suoi punti personali conditi da tanti rimbalzi e tanta difesa in soli 25 minuti di gioco). Si arrivava ancora con il vantaggio sanseverese alla fine del terzo quarto (57-58) ed oltre ancora. Erano infatti solo gli ultimi 4 minuti a vedere il piccolo break biancoverde, frutto soprattutto delle iniziative del play dell’Oregon e dell’attenta difesa collettiva, oltre che di una condizione atletica eccellente che permette ai ragazzi del duo Panizza/Leggieri di correre sempre più degli avversari. Sierra non ci stava e colpiva da distanze siderali, a volte anche con l’uomo addosso, ma erano proprio due suoi errori dall’arco a permettere all’Alius di prendere il largo e cogliere un meritato quanto significativo successo nella tana della capolista.  A questo punto, in casa aliussina, si guarda con maggior serenità, ma pur sempre con la stessa concentrazione al  futuro più immediato. Domenica prossima, al Palacastellana scenderà la Cestistica Barletta dell’ex-nero Onetto, altro duro banco di prova per capitan Miglio e compagni. Una vittoria permetterebbe all’Alius di agganciare il quarto posto. Coach Panizza dovrebbe recuperare Ciro Conte, assente con l’Udas, allungando in questo modo la sua panchina ed aumentando le possibili rotazionid ei suoi uomini. Non sarà facile, ma alle fochine non dispiace la carne di coccodrillo!



UDAS Castellano Cerignola –Nuova Alius Ciavarella/LUFA San Severo 76-84 (22-22, 15-16; 20-20; 19-26)

UDAS Cerignola :  Jonikas 16, Serazzi 7, Riccardi n.e., D’arrisi v., Rizzi, De Fazio, Amoruso, Liguori 9, D’Arrisi F. 10, Sierra Moreira 34. All’re Totaro, vice-all. Bufo

Alius San Severo: Daniel 3, McCaffrey 26, Ciavarella 6, Miglio 6, Filippini 18, Bevere n.e., Bjelic 22, Ulano 3, De Nunzio n.e., Di Santo n.e. All.re Panizza, vice all.re Leggieri

Arbitri : Ferrari e Menelao

Altri articoli

Back to top button