In evidenza

Benevento – Volevano comprare auto con assegno falco: arrestati due sanseveresi

Avevano pagato l’acquisto di un’auto con un assegno falso per un ammontare di ventimila euro ma la truffa non è andata in porto perchè il venditore di San Giorgio del Sannio si è accorto che l’assegno non era valido e ha avvertito i carabinieri.

I due truffatori, un cinquantenne e

 

un ventottene di San Severo, sono stati poco dopo bloccati dalla Polstrada del distaccamento di Grottaminarda lungo l’autostrada Napoli-Bari. Per loro sono scattati, sentito il sostituto procuratore Nicoletta Giammarino, gli arresti domiciliari: saranno ascoltati domani dal Gip Sergio Pezza.

Dai primi accertamenti si è appurato che i due via internet avevano contattato il proprietario di un’auto di grossa cilindrata, una Bmv, che aveva deciso di venderla. Una trattativa poi concretizzatasi. Così i due si sono racati a San Giorgio del Sannio presso il venditore a cui hanno consegnato un assegno circolare di ventimila euro.

Ma l’uomo ha notato che si trattava di una mal riuscita falsificazione dell’assegno per cui ha tergiversato e ha avvertito i carabinieri. I due accortisi, però, che la truffa non era andata in porto hanno preferito allontanarsi a bordo della loro auto.

Il venditore non si è perso d’animo e ha riferito tipo d’auto e targa alle forze dell’ordine che hanno attivato le pattuglie. Poco dopo i due sono stati intercettati e bloccati dalla Polstrada di Grottaminarda.

 

 

Altri articoli

Back to top button