In evidenza

Bilancio Sociale: l’Amministrazione Comunale incontra la città.

Ha riscosso un notevole successo di presenze, con l’Auditorium del Teatro Comunale Giuseppe Verdi gremito, l’incontro con la cittadinanza voluto dall’Amministrazione Comunale che ha presentato il “Bilancio Sociale”.

Il Sindaco avv. Gianfranco Savino e gli altri

 

amministratori hanno illustrato, anche attraverso alcuni filmati, le numerose iniziative cantierizzate nel corso degli ultimi mesi, per far meglio conoscere alla intera comunità le attività realizzate e le politiche attuate in tal senso dall’Amministrazione con la conseguente ottimizzazione delle risorse impegnate. All’incontro erano presenti numerosi esponenti provinciali dei partiti di centro destra, i segretari cittadini, assessori e consiglieri comunali. Molti gli interventi che si sono succeduti nel corso dell’articolato incontro.

In particolare il Sindaco Savino ha posto l’accento sulle tante opere che sono state realizzate, che si stanno realizzando o che presto saranno cantierizzate: “Sin dal 2009, a seguito del passaggio dalla fiscalità derivata (trasferimenti dallo Stato al Comune) ad una fiscalità federale con riscossione di tributi propri – afferma il Sindaco Savino -, si è attuata a danno del nostro Comune una continua riduzione dei trasferimenti dallo Stato. I rilevanti limiti imposti ai bilanci degli enti locali, che vanno dai:limiti alla spesa del personale, limiti all’indebitamento, limiti col patto di stabilità, hanno reso più stringente l’azione politica nell’ amministrazione del Comune, ma la nostra struttura comunale è stata capace di attirare finanziamenti europei per una serie di progettualità che contribuiranno fortemente a migliorare la vivibilità della nostra città. Penso, ad esempio, alla cosiddetta Rigenerazione Urbana: la Zona P.I.P. di Via Foggia, Viale Due Giugno, e Via San Bernardino, Piazza Municipio e Piazza della Repubblica, il campo sportivo Ricciarelli, il campo di via Guido Rossa, ed ancora Via Zannotti ed il Mercato ortofrutticolo. Milioni di euro che grazie alle iniziative intraprese da quest’Amministrazione consentono alla nostra comunità di ottenere un grande beneficio con rifacimento di strade, marciapiedi, illuminazione, fogna bianca. Altre opere realizzate o in corso di realizzazione: il Parco urbano di Via Martiri di Cefelonia, la Biblioteca nell’ex Edificio Pascoli i cui lavori sono stati da noi completati, la bitumazione di numerose strade come via Croghan e via Miroballo e delle strade collegate, gli interventi migliorativi e di messa in sicurezza presso molti plessi scolastici cittadini, quelli utili per migliorare la qualità della vita e dello scorrimento del traffico veicolare, con la realizzazione di una serie di rotatorie nei punti cruciali del traffico urbano. Abbiamo provveduto a rigenerare molti marciapiedi  ed alla  ristrutturazione del complesso San Francesco e della omonima scuola elementare, oltre alla ultimazione dei lavori di Via Fraccacreta. Non dimentico le opere eseguite in villa comunale: sia la sistemazione della montagnola e dell’intero piazzale antistante che quelli eseguiti al parco gioco; è stato già realizzato il campo di basket e della pista di atletica , in fase di  ultimazione, in via Padre Matteo da Agnone; per lo snellimento della macchina burocratica e l’abbattimento della barriere architettoniche abbiamo trasferito al piano terra di Palazzo Celestini gli uffici anagrafici per il rilascio di certificazioni e dei documenti di identità. Il servizio di raccolta rifiuti porta a porta ci ha permesso di centrare obiettivi importanti e di essere riconosciuti tra i comuni più attenti alla raccolta differenziata. E’ stata progettata e programmata la Banda Larga (Città intelligente) per l’attivazione delle smart city. Altri finanziamenti sui contratti di sviluppo, D.M. del 24/09/2010 del Ministero dello Sviluppo Economico, per svariati milioni di euro, sono per esser erogati a imprese. Mi piace anche sottolineare il forte impegno sociale nei servizi alla persona, mai indebolito nel corso di questi anni (a differenza di quanto accaduto in altri comuni, a causa delle carenze di risorse economiche), caratterizzato dalle cosiddette borse lavoro, dall’assistenza domiciliare agli anziani, dai piccoli, ma indispensabili contributi sanitari. Insomma, nonostante la grave situazione economica che attanaglia l’intero Paese, il durissimo e già lungo periodo di crisi che mette a dura prova la forza lavoro della nostra comunità, siamo stati in grado di ben fronteggiare la delicata emergenza, derivante pure dalla forte situazione debitoria che abbiamo ereditato, qualcosa come circa 13 milioni di euro. Voglio assicurare la cittadinanza che presto ci saranno altri incontri con tutti, perché vogliamo che la nostra continui ad essere una politica partecipata, aperta al confronto, ma soprattutto improntata sui programmi, capace di recepire suggerimenti e consigli, senza badare a colori politici di sorta ed utile solo per il bene comune di tutti” conclude il Sindaco Savino.

Altri articoli

Back to top button