In evidenza

CENSANO “sI PREDICA BENE E SI RAZZOLA MALE”

Il presidente del circolo “Dino Marinelli” – San Severo, del Nuovo Centro Destra, avv. Ettore Censano, alla luce dei nuovi “fatti politici”, evidenzia così la coerenza, del candidato sindaco della coalizione “San Severo Bene Comune”, avv. Francesco Miglio

che lo vede al ballottaggio con il candidato sindaco della Nuova Coalizione di centro Destra, dott. Leonardo Lallo, giunto in testa al primo turno:

Si predica bene e si razzola male – evidenzia l’avv. Censano riferendosi alle dichiarazioni di Bene Comune su “andiamo da soli al ballottaggio” – Miglio prima dice di non voler fare accordi con Marino e poi fa salire a San Severo il segretario provinciale del PD, Piemontese, in compagnia di Emiliano, per “accordarsi” in seconda battuta sul “pacchetto” dei voti del Partito Democratico.

Un tempo si diceva: “Comunisti affaristi” e questa è la dimostrazione che i proverbi non sbagliano mai!

Circola voce che tra Miglio ed altri candidati sconfitti il 25 maggio, ci sia un feeling in vista dell’8 giugno. Se così dovesse essere, tra “scudi crociati” e “falci e martelli”, mascherati da sigle che nascondono quegli ideali, riparte da San Severo il “compromesso storico” tra “bene..comunisti” e “centristi..pagnottisti”.

Circolano pure voci di accordi e di assessorati promessi ai due sconfitti di questa tornata elettorale.

Ma non è il sommerso che ci interessa – sottolinea Censano – quanto la coerenza delle parole e dei gesti, comprese le spese legate alla faraonica campagna elettorale di Miglio. Non si può tacere, tra l’altro, come Porrelli, suo alleato, tenga a precisare nell’ultimo comunicato che loro rappresentano la “sinistra estremista”.

Quindi, l’accozzaglia Miglio-Damone-Porrelli ha in sé quanto di peggio la sinistra e l’esperienza del compresso storico tra DC e PCI ha rappresentato per la storia della Prima Repubblica “.

Dopo l’analisi politica, l’esponente del NCD precisa come la sobria ma concreta campagna elettorale della coalizione con Lallo Sindaco, abbia condotto al raggiungimento dell’obiettivo:

” È doveroso ricordare alla Città – riprende Censano – che il candidato sindaco Leonardo Lallo e tutti i candidati della Nuova Coalizione di centro Destra, si sono pagati la campagna elettorale con i soldi provenienti dal proprio lavoro. Gli altri, non ce l’hanno ancora detto. Il riferimento è al volantinaggio selvaggio di Miglio che prima ha imbrattato le nostre strade, e poi ha polemizzato sulle affissioni a “costo zero”, ai concerti ed agli spettacoli, che nulla hanno a che vedere con i programmi elettorali e gli ideali politici.

L’8 giugno, verrà certamente premiata la coerenza delle persone perbene, che guardano davvero al bene della città e non alle poltrone.

Un grazie sincero e riconoscente agli elettori del Nuovo Centro Destra ed a tutti coloro che hanno votato la Nuova Coalizione di centro Destra con Lallo Sindaco – conclude Ettore Censano – Siamo arrivati davanti a tutti gli altri, perché abbiamo presentato un programma credibile e realizzabile. Siamo arrivati primi il 25 maggio ed insieme ai cittadini sanseveresi siamo convinti che nella scelta tra il liberale Lallo ed il “non precisato” Miglio, la città saprà scegliere anche l’8 giugno: viva San Severo, viva la Repubblica!”

San Severo lì, 02.06. 2014

Ufficio Stampa

et.c.

#Osiamo#Insieme

www.nuovocentrodestrasansevero.it

Altri articoli

Back to top button